Home Curiosità Pallone d’Oro, l’undici ideale di chi non l’ha mai vinto

Pallone d’Oro, l’undici ideale di chi non l’ha mai vinto

0
Pallone d'oro
Fonte foto: Goal.com

Sta per chiudersi la settimana dedicata al famoso premio assegnato da France Football, il più prestigioso in ambito individuale. Sono tanti i fuoriclasse che non sono riusciti a vincerlo nel corso degli anni

E’ stata la grande settimana di Karim Benzema. Il fuoriclasse francese ha vinto il suo primo Pallone d’Oro a coronamento di un’ultima stagione coi fiocchi (vedi articolo). Numeri da urlo per il centravanti più forte in circolazione. Il riconoscimento assegnato alla punta del Real Madrid è stato oggettivamente meritato. A parte probabilmente quest’anno, la nomina del Pallone d’Oro crea quasi sempre un denso alone di polemiche e scaramucce. Soprattutto durante il lunghissimo binomio Messi-Ronaldo (2008-2018). Per anni la domanda è stata: il Pallone d’Oro è da assegnare al giocatore più forte del mondo oppure a colui, che durante l’intero anno solare, è stato decisivo per le vittorie della sua squadra? Ambiguità che ha precluso, negli anni, molti giocatori di trionfare e vincere l’ambito premio. Durante i suoi 66 anni di vita, nel 2020 non è stato assegnato causa pandemia ma lo avrebbe meritato Lewandowski, il premio è stato vinto da 45 giocatori diversi. Solamente dal 1995 il premio è stato esteso anche ai giocatori di passaporto extraeuropeo.

Sono tanti i campioni che non hanno mai potuto vincere un Pallone d’Oro. Da Maldini, tra i più forti difensori di sempre, a Puskas, uno dei giocatori più forti della storia. E’ possibile stilare una formazione tipo con in lizza tutti quei giocatori mai vincitori del prestigioso premio. Alcune precisazioni. Non in formazione Meazza e Valentino Mazzola, in quanto il Pallone d’Oro non esisteva durante il loro periodo di attività. Fuori a malincuore anche Pelé e Garrincha, in quanto non militanti in Europa. Infine out anche il Pibe de Oro Diego Maradona, in quanto non giocatore europeo.

LA TOP-11 DEI NON PALLONE D’ORO

(4-3-3) Buffon (Neuer); Dani Alves, Sergio Ramos, Baresi (Scirea), Maldini (Facchetti); Iniesta (Xavi), Pirlo, Sneijder; Puskas (Totti, Beckham), Lewandowski (Batistuta, Ibrahimovic), Henry (Riva, Ribery).

Sandro Caramazza

Articolo precedenteTeun Koopmeiners vola insieme alla sua Atalanta
Prossimo articoloFranck Ribéry, un altro pezzo di storia che se ne va

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.