Home Curiosità La doppia semifinale Italia-Spagna

La doppia semifinale Italia-Spagna

0

Per alzare al cielo le coppe la Nazionale azzurra dovrà vedersela con la selezione iberica

Sul cammino degli azzurri verso il trionfo c’è la Spagna. Infatti in entrambi i tornei, questo Europeo 2020 e l’edizione della Nations League 20-21, la Nazionale allenata dal ct Roberto Mancini avrà di fronte a sè la selezione spagnola guidata dal ct Luis Enrique. Due semifinali per accedere alle finalissime. Oltretutto soltanto l’Italia e la Spagna possono ancora ambire alla doppietta, Euro 2020 e Nations League 20-21, come successe al Portogallo, in quanto le altre semifinali sono Inghilterra-Danimarca per l’Europeo e Belgio-Francia per la Nations League.

Causa covid la fase finale della Nations League è slittata e Italia-Spagna si disputerà allo stadio San Siro a Milano il 6 ottobre, il giorno dopo è in programma Belgio-Francia nello stadio della Juve a Torino, mentre la finalissima si giocherà il 10 ottobre sempre a Milano.

Ora l’attenzione di tutti però e sull’imminente sfida di domani tra gli azzurri e gli spagnoli ad Euro 2020. Tra l’altro la quarta di fila, nel 2008 e nel 2012 prevalse la Spagna, mentre nel 2016 gli azzurri.

L’Italia del ct Mancini ha espresso il miglior calcio in questo torneo, azioni con pochi tocchi, bel gioco, giocate pregevoli, determinazione nell’avere il possesso palla e tanta voglia di fare risultato. Il portiere Donnarumma trasmette sicurezza a tutto il reparto, Spinazzola è stato probabilmente il migliore, purtroppo il brutto infortunio, la rottura del tendine d’achille, contro il Belgio è stato il momento peggiore per tutto il gruppo azzurro. Bonucci e Chiellini sono una garanzia. Il trio di centrocampo è di valore assoluto ovvero Barella, determinante il suo gol contro il Belgio, Jorginho e Verratti, con Locatelli, autore di 2 reti, e Pessina, anche per lui 2 gol, che possono impreziosire la manovra in corsa ma potrebbero anche partire dall’inizio contro la Spagna. Infine in attacco Berardi ha ben figurato, Immobile e Insigne hanno realizzato 2 reti a testa, soprattutto quest’ultimo è in grande spolvero, e Chiesa, 1 gol per lui, che può essere la carta vincente. Occhio a Belotti, che meriterebbe spazio contro gli spagnoli.

E se si va ai calci di rigore contro la Spagna?

Dal nuovo millennio i rigori ci sorrisero contro l’Olanda nella semifinale del 2000, nel 2008 proprio la Spagna nei quarti ci sconfisse nella lotteria dagli 11 metri, nel 2012 abbiamo avuto la meglio contro l’Inghilterra sempre ai rigori nei quarti, infine nel 2016 furono i tedeschi sempre ai quarti ad estrometterci nella sfida dagli 11 metri.

Pertanto le vittorie e le sconfitte si equivalgono negli Europei mentre per ciò che concerne i rigori ai Mondiali, dopo le 3 delusioni consecutive, nel ’90 contro l’Argentina in semifinale, nel ’94 con il Brasile nella finale e nel ’98 contro la Francia nei quarti, nel 2006 proprio contro i francesi ci siamo presi una bella rivincita nella finalissima.

FORZA AZZURRI !!!

Fonti foto: LIndro.it; IlPosti.it

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.