Home Interviste in Esclusiva Alessandro Bonan: “L’Inter favorita sul Milan nonostante le assenze”

Alessandro Bonan: “L’Inter favorita sul Milan nonostante le assenze”

1

Il giornalista di Sky: “Il ct Roberto Mancini ha cambiato mentalità agli azzurri ma in avanti ci manca qualcosa”

Passionedelcalcio.it ha contattato telefonicamente Alessandro Bonan, giornalista e conduttore da oltre 25 anni su Sky. Attualmente è alla guida del programma Sky Calcio Show.

L’Italia può mantenere il primo posto nel proprio girone di Nations League?

Penso di sì. Mi piace il cambiamento di mentalità che ha portato Roberto Mancini, perchè con Ventura la Nazionale subiva l’avversario. Ora invece c’è un’identità di gioco propositiva, ci manca qualcosa però in attacco. Belotti è pervasivo, lavora molto per la squadra ma manca di lucidità sotto porta. Immobile non riesce ad essere decisivo come lo è nella Lazio. Magari Caputo sarà il nuovo Schillaci, chi può dirlo.

Federico Chiesa è stato un affare per la Juve o per la Fiorentina?

Per la Juventus perchè Chiesa è un calciatore che può decidere le partite attraverso una giocata. I contorni finanziari dell’operazione sono poi stati positivi per la dirigenza bianconera. La Fiorentina dal canto suo non poteva trattenere un giocatore che voleva andare via a tutti i costi, ma la viola resta comunque un’ottima squadra che può ambire ad una qualificazione in Europa. C’è il punto interrogativo legato all’attacco, i tifosi devono sperare che uno tra Vlahovic, Cutrone e Kouamè esploda. La palla ora è nelle mani dell’allenatore Iachini che deve riuscire a dare un’identità di gioco che non sia solo il contropiede, anche perchè Chiesa non veste più la maglia gigliata e Callejon è un giocatore con altre caratteristiche.

Chi parte favorito nel derby di Milano?

L’Inter perchè nonostante le assenze resta più attrezzata rispetto alla compagine rossonera. La squadra di Pioli però potrà sfruttare questa euforia collettiva e perciò il risultato sarà comunque in bilico.

Si è ispirato a qualcuno ad inizio carriera?

A Marcello Mastroianni per l’eleganza, nel calcio invece la figura elegante di riferimento è stata Raimondo Vianello.

Ci racconta delle sue passioni?

Sono eclettico, mi piace cambiare, sperimentare perchè non vorrei che le persone si annoiassero con la mia presenza. Adoro la musica e non ho saltato neanche una edizione del Pistoia Blues Festival, ricordo con piacere le esibizioni di Muddy Waters, B.B. King e Pino Daniele. Quando compongo preferisco costruire i brani su più accordi, lo stesso procedimento avviene nella scrittura in cui magari nella stessa pagina spazio parecchio. La passione per i romanzi è arrivata più tardi, ma è stata una grande scoperta. La scrittura è perdizione, smarrimento, oltraggio alle regole, forse è la forma di espressione in cui riesco meglio.

Fayna-Bonan-Di Marzio

I momenti più belli e divertenti in Sky?

All’inizio è tutto molto bello, c’è entusiasmo, poi assumi più certezze e nella stanza del professionismo sai sempre trovare gli oggetti giusti.

Nel programma Calciomercato – L’Originale, andato in onda dal 24 agosto al 5 ottobre, accanto a Gianluca Di Marzio e Fayna mi sono molto diverito. La puntata nasceva quando stavamo al ristorante poco prima di andare in onda.

Un consiglio ai giovani giornalisti?

Di avere un guizzo vincente su internet e di mantenere fiducia nel proprio sentimento, nella passione, anche se c’è grettezza sia nel mondo del giornalismo che in quello dei tifosi.

Fonti foto: ReportPistoia.com; CultMilano.com; CorrieredellaSera.it

Stefano Rizzo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.