Home Interviste in Esclusiva Azeglio Vicini: “Il Brasile è il favorito numero uno per la conquista...

Azeglio Vicini: “Il Brasile è il favorito numero uno per la conquista del Mondiale”

2

L’ex C.T. azzurro: “Balotelli e Rossi saranno protagonisti in Brasile”

Per una analisi sul prossimo Mondiale e sul campionato, ho contattato l’ex C.T. della Nazionale italiana Azeglio Vicini. Vicini, da C.T. azzurro, ha raggiunto due semifinali (nell’Europeo dell’88 e nel Mondiale 1990 disputato in Italia).

 

Quali sono i punti di forza della Nazionale italiana guidata dal C.T. Cesare Prandelli?

Il C.T. azzurro Prandelli ha formato un gruppo molto battagliero. I ragazzi scendono in campo sempre motivati. La Nazionale azzurra esprime un bel gioco. Possiamo vincere contro chiunque.

 

Totò Schillaci è stato il protagonista del Mondiale del ’90, quando lei era il C.T. degli azzurri. In Brasile questa estate chi potrebbe essere l’azzurro rivelazione?

Faccio due nomi: Balotelli e Giuseppe Rossi. Noi abbiamo un attacco stellare. Per tutti i giocatori sarà decisivo stare in forma durante il mese in cui si disputa la rassegna iridata.

 

Ora conosciamo tutte e 32 le squadre che parteciperanno al Mondiale.

Qual è la sua griglia di partenza in quanto a favorite?

Il Brasile parte avanti a tutti perché gioca in casa e perché è molto forte.

Di seguito ci sono la Germania, la Spagna, l’Argentina e l’Italia.

 

Cristiano Ronaldo meriterebbe quest’anno il Pallone d’Oro?

Sarà una lotta a due tra Cristiano Ronaldo e il solito Messi. Quest’anno però meriterebbe di vincere il Pallone d’Oro l’asso portoghese. Ronaldo nel Real Madrid viaggia alla media di più di un gol a partita.

 

La Juventus è tornata a essere la favorita del campionato?

La classifica indica che la Roma è avanti a tutti e perciò rimane a oggi la favorita. I giallorossi però hanno perso punti per strada e la Juve sta andando fortissimo. I bianconeri di Conte non mollano mai. Il Napoli comunque non è tagliato fuori.

 

Stefano Rizzo

Articolo precedentePierino Fanna: “Juve superiore al Napoli”
Prossimo articoloAlberto Cavasin: “Il Napoli aveva la testa al Borussia”
Giornalista e laureato in Scienze della Comunicazione

2 Commenti

  1. […] Azeglio Vicini se n’è andato a Brescia, il 30 gennaio del 2018 e di lui ci rimangono il suo stile, la sua educazione, la pacatezza in ogni suo intervento. Proprio a noi di Passione del Calcio rilasciò un’intervista a fine 2013 riguardo il Mondiale brasiliano che si sarebbe giocato l’estate successiva. Lo vogliamo ricordare attraverso quell’incontro con noi. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.