Home Interviste in Esclusiva Adriano Bacconi: “Boskov un esempio da seguire”

Adriano Bacconi: “Boskov un esempio da seguire”

   Tempo di lettura 4 minuti

Il noto opinionista Rai: “Vedo malissimo il Bologna”

 

Per il consueto punto sul campionato passionedelcalcio.it ha intervistato, Adriano Bacconi.  Bacconi nel 1994 fonda la Digital Soccer Project, azienda che si occupa di rilevazione statistiche e di analisi degli aspetti tecnico-tattici del calcio.

È stato preparatore atletico del Pisa per due stagioni, dal 1989 al 1991, e poi del Brescia per sette anni. Nel maggio 1998 sostituisce, in coppia con Egidio Salvi, Paolo Ferrario come allenatore del Brescia per le ultime tre giornate del campionato di Serie A 1997-1998.

Dal 2006 al 2010 è stato collaboratore tecnico di Marcello Lippi  nella Nazionale italiana.

E’ stato commentatore tecnico della trasmissione Rai ‘Dribbling’. E’ opinionista della trasmissione Rai ‘La Domenica Sportiva’.

Scrive inoltre articoli di analisi tattica per Il Mattino .

La Roma può aspettarsi delle sorprese da Sassuolo-Juve?

Sì. La Roma fa bene a sperarci. Come il Sochaux ha fermato il Psg negando la gioia dello Scudetto ai parigini con tre giornate di anticipo anche il Sassuolo può sperare di bloccare la Juve. Il Sochaux come il Sassuolo lotta per non retrocedere. Inoltre i neroverdi sono in forma, hanno un organico molto migliorato grazie al mercato di gennaio e naturalmente hanno tantissime motivazioni. Non è una gara scontata.

Inizia la settimana delle grandi sfide: come vede Juve – Benfica?

E’ una partita complicata per la Juve. Il Benfica è come l’Atletico Madrid: non molla mai. La squadra portoghese è molto aggressiva e la Juve soffre questo tipo di formazioni. A Torino i tifosi bianconeri ci tengo a trionfare anche in Europa e a veder la loro squadra vincere la finale nello Juventus Stadium.

Invece come analizza la finale di Coppa Italia tra la Fiorentina e il Napoli?

Il Napoli è nettamente favorito. La Fiorentina ha troppe assenze pesanti: Cuadrado per squalifica e Rossi e Gomez per infortunio. Il Napoli davanti è fortissimo anche se c’è l’incompatibilità tra Hamsik e Higuain, In più la viola è una squadra che tiene palla e gli azzurri sono devastanti in contropiede.

Qualificazione Europa League e salvezza: i suoi pronostici?

L’Inter è la favorita per conquistare un posto in Europa League anche se suderà fino all’ultimo. Il Torino e la Lazio se la giocheranno fino alla fine. Entrambe le squadre stanno disputando un grande finale di campionato. Il Toro sta vivendo un momento magico, la coppia Immobile e Cerci va a gonfie vele e grandi meriti vanno anche a mister Ventura. Reja, che conosco molto bene per aver lavorato con lui nel Brescia, sta facendo benissimo nella Lazio. I biancocelesti hanno il pubblico contro, mentre il Torino ha i tifosi galvanizzati dalla sua parte. Questo fattore potrebbe fare la differenza. Nella lotta salvezza vedo malissimo il Bologna. Non capisco come mai Ballardini mandi in panchina sistematicamente Bianchi. I rossoblù hanno delle difficoltà in tutti i reparti. Il Chievo ha sprecato ieri contro la Samp una ghiotta possibilità. Ora i clivensi hanno un calendario tostissimo.

Un ricordo legato a Vujadin Boskov?

L’ho incrociato quando ero il preparatore atletico del Pisa di Anconetani. E’ stato un personaggio curioso. Un anti stress per il calcio. Diversi allenatori attuali dovrebbero prendere esempio da lui. Caricava l’ambiente nei momenti decisivi ma sapeva anche sdrammatizzare quando necessario.

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.