Home Editoriali Copa America 2021 – Brasile favorito, Messi per la storia

Copa America 2021 – Brasile favorito, Messi per la storia

0

Stanotte (ore italiane) si è conclusa la fase a gironi, da venerdì 2 luglio inizano i quarti di finale

La 47esima edizione della Copa America che si sta svolgendo in Brasile causa covid (perchè si doveva disputare in Argentina e in Colombia) passa dalla fase a gironi a quella ad eliminazione diretta. L’Argentina e il Brasile hanno chiuso al primo posto rispettivamente nel girone A e in quello B, gli unici due presenti. La Bolivia e il Venezuela sono state eliminate. Il Venezuela e l’Ecuador sono le uniche due Nazionali del sud America a non aver mai trionfato in questa competizione. Per questo torneo il Brasile è favorito per il valore della rosa ma Leo Messi farà di tutto per conquistare il suo primo titolo con la Nazionale maggiore argentina. Messi per ora è capocannoniere con 3 reti (CR7 è invece il capocannoniere di Euro 2020 con 5 gol ma il suo Portogallo è uscito dalla manifestazione perdendo contro il Belgio).

In questo torneo non hanno mai alzato al cielo la coppa giocatori del calibro di Pelè, il quale ha preso parte nel 1959, e Diego Armando Maradona, presente per tre volte nel 1979, ’87 e ’89.

Andiamo ad analizzare le varie Nazionali.

Il ct dell’Argentina Lionel Scaloni ha variato parecchi giocatori, non puntando su un blocco in particolare. In difesa Otamendi (Benfica), Quarta (Fiorentina), Tagliafico (Ajax), Molina (Udinese), Romero (Atalanta), Acuna (Siviglia) e Pezzella (Fiorentina) si sono alternati, a centrocampo lo hanno fatto de Paul (Udinese), Paredes (PSG), Lo Celso (Tottenham) e Rodriguez (Betis), infine in attacco accanto a Messi (Barça) hanno agito Lautaro Martinez (Inter), Nico Gonzales (neo viola) con Di Maria (PSG), Aguero (neo blaugrana) e el Papu Gomez (Siviglia) pronti a dire la loro quando sono scesi in campo.

L’onnipresente ct dell’Uruguay Oscar Tabarez per la difesa si è affidato alla vecchia coppia dell’Atletico Madrid Jimenez e Godin, quest’ultimo ha giocato in Italia negli ultimi anni con Inter e Cagliari. E’ presente proprio un gruppo nutrito di ex o attuali calciatori di serie A: il portiere Muslera (Galatasaray), il jolly di difesa e centrocampo Nandez (Cagliari), a centrocampo Bentancur (Juve), Vecino (Inter) e in attacco Cavani (Manchester United). Cavani compone con Luis Suarez (Atletico Madrid) un attacco storico. Il centrocampo è supportato anche da Torreira (Atletico Madrid) e Valverde (Real Madrid).

Il Cile anche è ben rappresentato da giocatori che sono passati o militano attualmente nelle massima serie italiana. Difesa con Isla (Flamengo) e Medel (Bologna), a centrocampo Vidal (Inter) e Pulgar (Fiorentina), in attacco Vargas (Atletico Mineiro) e vedremo se Alexis Sanchez (Inter) riuscirà a recuperare per i quarti visto che ha saltato fino adesso tutte le partite per infortunio.

Il Commissario Tecnico del Brasile, Tite, ha a disposizione più soluzioni, il portiere Alisson (Liverpool), i difensori Danilo (Juve), Militao (Real Madrid), Marquinhos (PSG), Lodi (Atletico Madrid), Thiago Silva (Chlesea), Alex Sandro (Juve), i centrocampisti Paqueta (Lione), Casemiro (Real Madrid), Fred (Manchester United), Fabinho (Liverpool). Gabriel Jesus (Manchester City), Richarlison (Everton), Neymar (PSG) è il tridente sulla carta titolare.

Per la Colombia i pezzi forti sono il portiere Ospina (Napoli), in attacco i due atalantini Duvan Zapata e Muriel e Cuadrado (Juve) vero e proprio Jolly, mentre per il Perù l’attaccante Lapadula (Benevento).

Tabellone quarti di finale:

2 Luglio : Perù-Paraguay

2 Luglio : Brasile-Cile

3 Luglio : Uruguay-Colombia

3 Luglio : Argentina-Ecuador

Fonti foto: TuttoMercatoWeb.com; FlipBoard.com; EuroSport.it

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.