Home Curiosità Parte 2. Quello che non sai della Coppa Italia

Parte 2. Quello che non sai della Coppa Italia

0

Domani l’attesa finale tra Atalanta e Lazio. Cosa successe tra gli anni Settanta e Novanta in questa manifestazione che ha avuto alterne fortune? Quali due squadre del nord vinsero per la prima volta nella loro storia il trofeo Tim Cup nel ’92 e ’97?

Verso la fine degli anni Sessanta per rilanciare la Coppa Italia si pensò di sostituire i turni ad eliminazione diretta con una serie di gironi: sette da cinque squadre con gare di sola andata. Alle vincitrici andava ad aggiungersi il club detentore: le otto società rimaste venivano strutturate in due gironi con gare di andata e ritorno da disputarsi dopo la fine del campionato. Le due capoliste si incontravano poi in finale all’Olimpico di Roma. Negli anni Settanta la squadra più vincente fu il Milan, che si aggiudicò il titolo per ben tre volte su 5 finali disputate: addirittura nel ’77 riuscì a battere gli odiati cugini interisti. Il Bologna agguantò gli unici due trofei della sua storia (’70-’74). Nel ’79 altro cambiamento necessario, dato dal grande successo delle coppe europee: l’introduzione dei turni ad eliminazione diretta con la regola dei gol in trasferta dapprima nei quarti e nelle semifinali (due anni dopo anche in finale e nel 1982, in concomitanza con la riammissione dei sodalizi di serie C, anche negli ottavi). Gli anni Ottanta portarono bene alla Roma dall’accento svedese: tre coppe targate Liedholm (’80-’81-’84) ed una vinta da Eriksson (’86). La prima, quella dell’80 conquistata ai rigori contro il Torino (con replay l’anno seguente) fu l’ultima finale (32° edizione) disputata in una gara unica prima del suo ripristino a partire dal 2008. La doppia finale dell’ultima, quella dell’86, ai danni della Sampdoria (alla quale Eriksson da allenatore avrebbe restituito la Coppa 8 anni dopo) era priva dei nazionali (Ancelotti, Boniek, Conti, Nela e Tancredi per i giallorossi; Souness, Vialli e Vierchowod per i doriani) per il Mondiale disputato in contemporanea. La Samp, che aveva già vinto nell’85, conquistò il trofeo anche nell’88, ’89 e ’94. Nel ’91 però la Roma, orfana da pochi mesi dell’amatissimo presidente Dino Viola, conquistò la settima Coppa proprio contro la Samp di Vialli e Mancini campione d’Italia (in panchina per i giallorossi sedeva Ottavio Bianchi).

La Coppa Italia vinta nell’80 dalla Roma

Dopo qualche stagione particolare (per via dell’Olimpiade di Seul nell’88 e il Mondiale del ’90), la Coppa Italia si strutturò con un turno eliminatorio e cinque turni di tabellone principale seconde le stesse regole in tutta Europa. Negli anni Novanta il Parma (’92 e ’99 a cui se ne aggiunse una terza nel 2002) e il Vicenza (’97) vinsero per la prima volta questo torneo. Nel ’93 il Toro di Mondonico battè la Roma 3-0 all’andata; al ritorno ai giallorossi non bastarono 5 gol (finì 5-2, con 3 gol su rigore di Giannini). L’abolizione della Coppa delle Coppe nel ’99 e l’allargamento della Champions League tolsero linfa alla Coppa Italia, alla quale non servì il diritto all’accesso in Coppa Uefa della vincitrice della manifestazione, in quanto tale obiettivo poteva essere facilmente raggiunto mediante il campionato. Ci fu quindi un ridimensionamento della formula Coppa Italia: vi partecipavano tutte le squadre di B e le migliori 10 di A. La prima fase era a gironi di sola andata con 4 squadre, ai quali partecipavano le peggiori due società di A e quelle delle serie inferiori; si qualificavano le vincitrici di ogni gruppo. La seconda fase era un turno eliminatorio con gare di andata e ritorno tra le 8 qualificate e altrettanti club di A non impegnati in Europa. Il tabellone principale comprendeva poi quattro turni di andata e ritorno.

La Coppa Italia vinta dalla Sampdoria nell’89. Al centro Roberto Mancini, recordman di presenze

Domani pubblicherò la parte 3 per concludere la storia della Coppa Italia. Qui di seguito, per i più curiosi, la classifica dei 10 giocatori con almeno 100 presenze in Coppa Italia. Riscrivo inoltre l’albo d’oro e la classifica delle squadre per edizioni vinte.

Curiosità: Il recordman di presenze in Coppa Italia è l’attuale ct dell’Italia. Roberto Mancini infatti, indossando le maglie del Bologna, Sampdoria e Lazio, ha giocato ben 120 partite.

Classifica dei 10 giocatori con almeno 100 presenze in Coppa Italia

1 Roberto Mancini: 120 (dal 1981 al 2000 con Bologna, Sampdoria e Lazio)
2 Giuseppe Bergomi: 119 (dal 1979 al 1999 con l’Inter)
3 Pietro Vierchowod: 116 (dal 1976 al 2000 con Como, Fiorentina, Roma, Sampdoria, Juventus, Milan e Piacenza)
4 Franco Causio: 113 (dal 1971 al 1986 con Reggina , Palermo, Juventus, Udinese, Inter, Lecce e Triestina)
5 Giovanni Galli: 112 (dal 1977 al 1996 con Fiorentina, Milan, Napoli, Torino, Parma e Lucchese)
6 Dino Zoff: 110 (dal 1961 al 1983 con Udinese, Mantova, Napoli e Juventus)
7 Ivano Bordon: 102 (dal 1970 al 1989 con Inter, Sampdoria e Brescia)
8 Fausto Salsano: 102 (dal 1983 al 1998 con Parma, Sampdoria e Roma)
9 Giuseppe Bruscolotti: 100 (dal 1971 al 1988 con Sorrento e Napoli)
10 Gaetano Scirea: 100 (dal 1972 al 1988 con Atalanta e Juventus)

Albo d’oro Coppa Italia

  • 1922 Vado
  • 1927 edizione non terminata
  • 1935-1936 Torino
  • 1936-1937 Genoa
  • 1937-1938 Juventus
  • 1938-1939 Ambrosiana Inter
  • 1939-1940 Fiorentina
  • 1940-1941 Venezia
  • 1941-1942 Juventus
  • 1942-1943 Torino
  • 1958 Lazio
  • 1958-1959 Juventus
  • 1959-1960 Juventus
  • 1960-1961 Fiorentina
  • 1961-1962 Napoli
  • 1962-1963 Atalanta
  • 1963-1964 Roma
  • 1964-1965 Juventus
  • 1965-1966 Fiorentina
  • 1966-1967 Milan
  • 1967-1968 Torino
  • 1968-1969 Roma
  • 1969-1970 Bologna
  • 1970-1971 Torino
  • 1971-1972 Milan
  • 1972-1973 Milan
  • 1973-1974 Bologna
  • 1975-1976 Napoli
  • 1976-1977 Milan
  • 1977-1978 Inter
  • 1978-1979 Juventus
  • 1979-1980 Roma
  • 1980-1981 Roma
  • 1981-1982 Inter
  • 1982-1983 Juventus
  • 1983-1984 Roma
  • 1984-1985 Sampdoria
  • 1985-1986 Roma
  • 1986-1987 Napoli
  • 1987-1988 Sampdoria
  • 1988-1989 Sampdoria
  • 1989-1990 Juventus
  • 1990-1991 Roma
  • 1991-1992 Parma
  • 1992-1993 Torino
  • 1993-1994 Sampdoria
  • 1994-1995 Juventus
  • 1995-1996 Fiorentina
  • 1996-1997 Vicenza
  • 1997-1998 Lazio
  • 1998-1999 Parma
  • 1999-2000 Lazio
  • 2000-2001 Fiorentina
  • 2001-2002 Parma
  • 2002-2003 Milan
  • 2003-2004 Lazio
  • 2004-2005 Inter
  • 2005-2006 Inter
  • 2006-2007 Roma
  • 2007-2008 Roma
  • 2008-2009 Lazio
  • 2009-2010 Inter
  • 2010-2011 Inter
  • 2011-2012 Napoli
  • 2012-2013 Lazio
  • 2013-2014 Napoli
  • 2014-2015 Juventus
  • 2015-2016 Juventus
  • 2016-2017 Juventus
  • 2017-2018 Juventus

Classifica squadre per edizioni vinte

  • 13 – Juventus
  • 9 – Roma
  • 7 – Inter
  • 6 – Fiorentina e Lazio
  • 5 – Torino, Napoli e Milan
  • 4 – Sampdoria
  • 3 – Parma
  • 2 – Bologna
  • 1 – Vado, Genoa, Venezia, Atalanta e Vicenza

Fonti foto: calcioefinanza, asromatalenti-altervista e wikipedia

Erika Eramo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.