Home Curiosità Carlo Ancelotti e un record particolare

Carlo Ancelotti e un record particolare

0

In Italia in queste ore si sta celebrando già in anticipo il tecnico italiano ma andiamo a scoprire nel dettaglio alcuni punti salienti di questo prossimo primato

Partendo dalla premessa che nel calcio, come nella vita, chi vince onestamente ha sempre ragione è giusto però anche andare ad esaminare nel dettaglio i risultati in questione. Non sono d’accordo con Antonio Cassano il quale sostiene ‘che Carletto Ancelotti abbia avuto fortuna nell’accedere con il Real Madrid in semifinale di Champions, ma la fortuna prima o poi finisce’. Nel calcio invece non si vince solo con la fortuna, inoltre Antonio Cassano, che poteva essere un grande giocatore ma per problemi caratteriali non lo è stato, come opinionista spesso fa delle uscite a vuoto, non sono dei luminari del calcio neanche Bobo Vieri, Lele Adani e Nicola Ventola protagonisti della Bobo Tv.

Tornando ad Ancelotti invece c’è da sottolineare la sua capacità nel gestire i campioni e l’esperienza di gestire certe situazioni ma c’è da evidenziare anche in che modo sta per raggiungere questo record, primo allenatore a vincere il campionato in tutti i 5 campionati europei più importanti.

Con il Parma, 2 anni, e con la Juve, 2 anni e mezzo, non ha conquistato il tricolore.

Ancelotti che trionfa nel Milan, nel Chelsea, nel Bayern e nel PSG

Nel Milan in 7 anni e mezzo vanta un solo scudetto, 2004, praticamente senza rivali con la Roma seconda a – 11.

Nel 2011, primo dei due anni su questa panchina, il suo Chelsea ha la meglio sul Manchester United in Premier per un solo punto.

Poi si ritorna a trionfare senza particolari insidie, poco più di un anno sia nel PSG che nel Bayern, rispettivamente nel 2013 il club parigino si classifica primo con +12 sul Marsiglia, mentre nel 2017 la squadra bavarese chiude con 15 punti in più sul Lipsia. Nel mezzo due anni in Liga con il Real Madrid senza vincere il campionato.

Successivamente nel Napoli, 1 anno e mezzo, e nell’Everton, stesso periodo di tempo, chiude con zero titoli.

Ora il Real Madrid, trascinato dai gol di Benzema capocannoniere con 25 reti, nella Liga non ha avuto avversari, l’Atletico Madrid non si è ripetuto, il Barça zeppo di giovani è in piena ricostruzione. Comunque ormai manca solo la matematica per la vittoria del campionato per i blancos e per questo record che riguarda Ancelotti.

Fonti foto: Sport.Sky.it; Twitter.com

Stefano Rizzo

Articolo precedenteBuona Pasqua
Prossimo articoloPordenone matematicamente retrocesso: fatale il KO col Benevento
Giornalista e laureato in Scienze della Comunicazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.