Home Curiosità Storie di dieci numeri 10: Francesco Totti

Storie di dieci numeri 10: Francesco Totti

   Tempo di lettura 5 minuti

Soprannominato ‘Er pupone’

Francesco Totti è nato a Roma, nel quartiere Appio Latino, a 2 chilometri dal Colosseo nei pressi di Porta Metronia (da qui il soprannome “Il ragazzo di Porta Metronia”), il 27 settembre 1976 da mamma Fiorella e papà Enzo.
Inizia a tirare i suoi primi calci al pallone nella squadra di quartiere della Fortitudo; successivamente passa alla Smit Trastevere dove disputa il suo primo campionato esordienti passando successivamente nelle giovanili della Lodigiani. Totti, richiesto da Roma e Lazio, sceglie la prima, di cui è anche tifoso, ed entra nel 1989, a soli 13 anni, nelle giovanili della squadra. E’ il migliore marcatore di sempre nella Roma, come lo è stato Del Piero, calciatore della sua stessa generazione, nella Juventus.
Atleta dotato di grande talento e forza fisica, considerato tra i migliori fantasisti italiani di sempre, Totti ha finora giocato sempre nella Roma, della quale è anche capitano. Creatore di gioco, spesso anche finalizzatore, può ricoprire sia il ruolo di centrocampista avanzato sia quello di prima punta. La posizione di trequartista dietro gli attaccanti esalta le sue doti tecniche, grazie alle quali può esibirsi in assist per i compagni o tiri potenti e precisi, anche su calcio piazzato. L’impiego come prima punta valorizza le sue ottime capacità di finalizzatore.
Nel campionato 2006/2007 ha vinto la classifica dei marcatori e la scarpa d’oro, superando di un punto l’attaccante dell’Heerenveen Afonso Alves). Da notare il fatto che nessun giocatore italiano era riuscito a vincere questo trofeo prima del 2006, ma negli ultimi due anni l’hanno fatto ben due marcatori, Luca Toni e lo stesso Totti.

 Foto di Totti  Campione del Mondo

Francesco Totti farà di tutto per recuperare dal brutto infortunio alla caviglia , rimediato in Campionato contro l’Empoli a febbraio del 2006.
Ci riuscirà ad essere convocato al Mondiale 2006 dal Commissario Tecnico Marcelllo Lippi e siglerà il rigore decisivo ai tempi supplementari contro l’Australia negli Ottavi di Finale.
L’ Italia poi si laurerà Campione del Mondo in finale contro la Francia ai calci di rigore.
Squadra italiana Campione del Mondo 2006:

Con la Nazionale italiana si è laureato campione del mondo nel 2006.

Dopo tre anni di settore giovanile alla Roma, il 28 marzo 1993, a 16 anni Totti entra nel giro della prima squadra grazie a Vujadin Boskov, che lo fa esordire nella partita che vede la Roma vittoriosa per 2-0 contro il Brescia. Nella stagione 1994/95 Totti, nonostante la concorrenza di Balbo e Fonseca, colleziona 21 presenze con la maglia giallorossa, segnando 4 reti. A partire dalla stagione seguente, Francesco diviene titolare. Nel 1997, col nuovo allenatore Zeman, Totti fa il salto di qualità: il modulo offensivo 4-3-3 del tecnico boemo ne esalta le caratteristiche sia tecniche sia fisiche, tanto che Totti diventa il vero leader e l’uomo simbolo della squadra. Nel 1998, Aldair gli cede la fascia di capitano. Nel 1999 la Roma ingaggia Capello come allenatore, ed ha grandi progetti per il futuro: costruire una squadra competitiva intorno a Totti; quell’anno, però, la Roma arriva solo sesta. Nella stagione successiva le ambizioni della Roma continuano ad essere grandi, e non vengono deluse: col fondamentale contributo di Totti e dei nuovi ed importanti acquisti (in primis Batistuta), il 17 giugno 2001 la squadra diventa campione d’Italia per la terza volta nella sua storia. Totti è di nuovo nominato giocatore italiano dell’anno ed è addirittura in lizza per il Pallone d’oro (vinto quell’anno da Michael Owen), classificandosi quinto.

Il 17 maggio 2007, da capitano, vince la sua prima Coppa Italia sconfiggendo in finale l’Inter, al quarto tentativo in altrettante finali.

Il 20 maggio 2007, il capitano giallorosso è salito a quota 200 gol in carriera dopo la doppietta realizzata al Cagliari. Il 27 maggio 2007, con la doppietta al Messina, Totti si è aggiudicato la classifica marcatori stagionale, con un totale di 26 gol. Con il rigore sbagliato nella stessa partita, però, Totti ha stabilito anche il nuovo record negativo di tiri dal dischetto falliti in un campionato di serie A da un calciatore, con 5 errori complessivi. Nell’estate del 2007 con la maglia giallorossa vince la sua seconda Supercoppa Italiana personale e nel 2008 la sua seconda Coppa Italia. Entrambi i successi sono stati raggiunti battendo l’Inter.

Foto di Totti con la maglia della Roma

 

Grazie alla rete realizzata all’Olimpico contro il Parma nella 29esima giornata di serie A, ‘Il Capitano’ della Roma ha superato Gunnar Nordahl portandosi a quota 226 gol nel massimo campionato. Davanti a Totti c’e’ soltanto Silvio Piola, al comando con 274 reti.

 

 

 

Stefano Rizzo

5 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.