Home Editoriali La Roma dietro le tre grandi del nord

La Roma dietro le tre grandi del nord

0

Sulla carta la squadra giallorossa si è mossa bene sul mercato e ha tutte le potenzialità per tenere testa alle rivali più accreditate

E’ la Roma la squadra che forse può lottare fino all’ultimo per lo scudetto contro Milan, Inter e Juve.

I giallorossi galvanizzati dal successo europeo in Conference League hanno migliorato la rosa con acquisti di un certo spessore.

Dybala, Wijnaldum e Matic possono far sognare i tifosi. Mourinho ha chiesto grandi giocatori alla società ed è stato accontentato.

La piazza come è noto non è abituata a gestire certe situazioni nella maniera giusta, si passa dalle stelle alle stalle in un attimo, ma con la guida tecnica del portoghese alcune dinamiche potrebbero cambiare.

Il Napoli ha perso lo zoccolo duro salutando Koulibaly, Insigne e Mertens. Altri giocatori naturalmente sono giunti alla corte del tecnico Spalletti ma non sarà semplice mantenere certi livelli, anche se poi di fatto negli utlimi anni il Napoli ha solo sfiorato lo scudetto.

In questo caso anche l’ambiente diventa incandescente se i risultati sono positivi e al contrario si deprime se ci sono delle difficoltà.

La Lazio, la Fiorentina e l’Atalanta non hanno organici per poter ambire al traguardo massimo. Poi la palla è rotonda e magari qualche outsider potrà dare del filo da torcere alle grandi.

Il Milan visto che è campione d’Italia in carica dovrà difendere il titolo.

Il giovane belga De Ketelaere è il fiore all’occhiello della campagna acquisti rossonera. Il talentino è stato a lungo inseguito da Paolo Maldini e altri dirigenti del Milan. Sulla trequarti può portare imprevedibilità e se dovesse raggiungere la consacrazione il Milan potrà essere ancora più forte e dire la sua anche in Europa.

Il ritorno di Lukaku all’Inter può spostare gli equilibri, almeno in Italia, visto che due stagioni fa il belga fu decisivo per la conquista del campionato. Il tecnico Simone Inzaghi dovrà riscattarsi e già dalla prima giornata si è visto un cambiamento importante, per cercare di vincere contro il Lecce la squadra, a partita in corso, si è trasformata nel modulo 4-2-4. Sarà una bella sfida a distanza con i cugini rossoneri ma occhio sempre alla Juve.

Il club bianconero ha piazzato un grande colpo in difesa con Bremer, miglior difensore della scorsa stagione, e per fornire più assit possibili a Vlahovic ha acquistato il suo campagno di nazionale Kostic e Di Maria. In più il ritorno in campo di Chiesa darà una ulteriore spinta a tutta la squadra.

Fonte foto: CalcioMercato.com

Stefano Rizzo

Articolo precedenteBrutte partenze per il Liverpool e il Manchester United
Prossimo articoloDazn: su internet il modulo del rimborso
Giornalista e laureato in Scienze della Comunicazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.