Home Interviste in Esclusiva Luis Vinicio: “Il Napoli grazie al suo gioco otterrà 3 punti anche...

Luis Vinicio: “Il Napoli grazie al suo gioco otterrà 3 punti anche con la Roma”

   Tempo di lettura 2 minuti

Ai microfoni di passionedelcalcio.it è intervenuto l’ex attaccante brasiliano del club partenopeo il quale ha espresso ottimismo in vista di stasera

Luis Vinicio nel Napoli è stato sia giocatore, negli anni cinquanta, che allenatore dal ’73 al ’76 e dal ’78 all’80.

Quali sono i punti di forza del Napoli?

E’ tutta la squadra ad essere competitiva. Non c’è un solo individuo. L’unione fa la forza.

Cosa ci dobbiamo aspettare da questo Napoli-Roma?

Una partita combattuta, ma alla fine il gioco del Napoli avrà la meglio.

Lei è stato capocannoniere nel 1966. Che cosa si prova a vincere questa speciale classifica? Come valuta Immobile?

Lo sono stato in un’età avanzata in una squadra come il Vicenza che lottava per non retrocedere, quindi una doppia soddisfazione.

Immobile sta dimostrando quello che è, entrando di diritto tra gli attaccanti più prolifici in Italia.

Come si integrava con giocatori del calibro di Amedeo Amedei, Jeppson e Pesaola?

Con Amedei ho giocato poche partite, solo 1 o 2. Anche con Jeppson. Era un attaccante con un fisico poderoso. Bruno Pesaola era un amico e un giocatore eccezionale; in campo si muoveva molto.

Lei come allenatore si ispirò al gioco totale olandese. Cosa le piaceva di quel tipo di calcio?

Quel gioco lì veniva dal Brasile. Non mi trovavo invece con la difesa a oltranza dell’Italia. I miei giocatori lo capirono e accettarono con dovizia.

Cosa si aspetta dal Brasile nel prossimo Mondiale? Neymar farà la differenza?

E’ una squadra giovane con elementi molto bravi. Sarà all’altezza del blasone del Brasile. Neymar farà la differenza, sperando possa recuperare dall’infortunio.

Che ricordi ha di Piedone Manfredini? Come giudica la mancata  qualificazione alla prossima rassegna iridata da parte degli azzurri?

Manfredini era un buon attaccante che sapeva fare gol. Visto che l’Italia è sempre stata in pianta stabile a tutte le edizioni mondiali, è stata una sorpresa per tutti.
Spero si possa tornare agli allori di un tempo

foto fonte: itasportpress.it

Erika Eramo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.