Home Interviste in Esclusiva Alessandro Birindelli: “La Roma, il Siviglia e il Liverpool possono giocarsela”

Alessandro Birindelli: “La Roma, il Siviglia e il Liverpool possono giocarsela”

   Tempo di lettura 2 minuti

L’ex terzino della Juventus: “La mia stagione più bella purtroppo si concluse con la sconfitta ai rigori contro il Milan nella finale Champions”

Alessandro Birindelli, ex difensore della Juve tra gli anni novanta e i primi anni del duemila, ha analizzato per noi la lotta Scudetto e la Champions League.

Birindelli con la casacca bianconera ha vinto tre volte il tricolore.

Il Napoli avrà la forza per effettuare il controsorpasso ai danni della Juventus?

Il Napoli ha dimostrato di essere una squadra con grandi qualità. I partenopei esprimono un bellissimo gioco e hanno fame di risultati positivi. La Juve resta la favorita, ma ci sono ancora partite cruciali. I bianconeri a tratti non sono spettacolari, in alcune partite possono anche sembrare fuori condizione, ma a casa portano comunque quasi sempre i tre punti. Questa è la loro forza.

Che Champions ci dobbiamo aspettare?

Con qualche colpo di scena. La Roma, il Siviglia e il Liverpool possono dire la loro e mettere in difficoltà le rispettive avversarie.

Il periodo più bello in bianconero?

Ho vissuto tantissimo momenti. Ho espresso il meglio di me nel 2003, nell’anno che arrivammo a disputare la finale Champions contro il Milan e perdemmo ai rigori. Giocai anche con la maglia della Nazionale in una gara di qualificazione per Euro 2004.

Il terzino che più le piace e quello che le somiglia di più?

In questo momento Marcelo, il difensore brasiliano del Real Madrid, è una spanna sopra a tutti. Mi piace anche il terzino Bellerin dell’Arsenal.

Calabria del Milan per varie caratteristiche può essere accostato a me. Mi auguro che De Sciglio trovi la giusta continuità perchè è un giovane di ottime prospettive ed è un patrimonio per il nostro calcio.

La sua ex squadre Empoli è la favorita nella lotta per un posto in A?

Sì, sta andando molto forte. Si lavora in un ambiente ideale. C’è serenità.

Fonte foto: Trapaniok.it

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.