Home Curiosità Serie B: questo record non s’ha da fare

Serie B: questo record non s’ha da fare

   Tempo di lettura 3 minuti

I centravanti Cacia e Caracciolo hanno sfiorato un traguardo importante ma nessuno in cadetteria ha voluto puntare più su di loro per la gioia di Schwoch

Due bomber uniti da un destino simile. E’ la storia di Daniele Cacia e Andrea Caracciolo. Entrambi sono arrivati ad un passo dal record di reti in Serie B ma nessuna squadra in cadetteria ha dato a loro la possibilità di raggiungere questo obiettivo.

Riavvolgiamo il nastro di queste due carriere per capirne di più.

Il 35enne Cacia si è fermato a quota 134 reti in B, una in meno dal record assoluto stabilito da Stefan Schwoch (foto di copertina), ex attaccante degli anni novanta e inizio 2000 del Ravenna, Venezia, Napoli, Torino e Vicenza.

Cacia essendo stato un vero girovago ha distribuito i suoi gol in più squadre: Piacenza, Reggina, Padova, Verona, Bologna, Ascoli e Cesena.

Questa estate dopo il fallimento del Cesena nessuna compagine di B ha creduto in lui. I 3 gol in 16 presenze nell’ultima stagione con i romagnoli e l’infortunio subìto non hanno allettato i vari dirigenti delle altre compagini. L’attaccante è sceso di categoria e in Serie C con la maglia del Novara fino adesso ha realizzato 10 reti.

Andrea Caracciolo, 37 anni, invece è rimasto fermo a quota 132 ovvero a -3 dal primo posto della graduatoria. Tutti gol segnati con una unica maglia quella del Brescia che ne fanno il miglior marcatore della storia delle rondinelle. L’anno scorso 13 segnature per lui.  Quest’anno la squadra lombarda è in vetta alla classifica in piena corsa per tornare in A (sarebbe la decima promozione e raggiungerebbe il Bari portandosi a -1 dalla nemica Atalanta che ha fatto meglio di tutte). Gran merito va al tecnico Corini che ha saputo riprendere una squadra che navigava nei bassi fondi della classifica e al primatista dei bomber Donnarumma autore fin qui di 22 centri. C’è stata poca riconoscenza però da parte del Presidente Cellino verso un calciatore che ha dato tantissimo alla maglia. L’airone però aveva voglia ancora di volare e ha proseguito il suo cammino in C. Attualmente vanta 10 reti con la casacca del Feralpisalò, club vicino Brescia.

Possibile che non c’era posto per questi due attaccanti in un campionato modesto di valori come quello attuale?

Nel calcio però mai dire mai e chissà se magari nella prossima stagione queste situazioni prenderanno altre traiettorie. Intanto Schwoch ringrazia tutti e resta saldamente al comando.

Fonti foto: Yahoo.com; Calciomercato.com; Bresciaoggi.it

Stefano Rizzo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.