Home Curiosità Il Festival del calcio è Juventus-Napoli, not(t)e da scudetto

Il Festival del calcio è Juventus-Napoli, not(t)e da scudetto

   Tempo di lettura 3 minuti

Altro che SanRemo. Stasera i tifosi bianconeri e partenopei invocheranno un altro santo, il protettore dei calciatori, Luigi Scrosoppi, in attesa di un San Valentino traboccante di cuori. Sarà comunque difficile vincere l’odio per l’avversario nonostante la festa dell’amore commerciale sia alle porte

Nel 1916 Albert Einstein aveva predetto le onde gravitazionali che, ai giorni nostri, sono state finalmente rilevate e osservate. A cento anni dalla pubblicazione della “Relatività Generale”, una delle poche teorie del geniale fisico tedesco che si era finora sottratta alla verifica sperimentale diretta, trova così conferma. Come vengono prodotte queste increspature spazio-temporali? Dalla collisione di due buchi neri avvenuta un miliardo di anni fa. Allo Juventus Stadium andrà in scena alle 20,45 il remake di uno scontro simile, tra Titani cosmici, la sfida tra le sfide, il cui impatto provocherà vibrazioni d’urto sul nostro campionato. Proviamo a smorzarne i toni sulle note prese in prestito dal nostro Festival:

E mentre sfoglio un altro stupido giornale

Penso…il risultato turba nel bene o nel male

I cieli immensi della vittoriosa fenomenologia

E la poesia degli illusi, figlia di sogni e nostalgia

Ho sentito un’emozione accendersi veloce

E farsi strada nel mio petto senza spegnere la voce

Quando tutto è sempre uguale, tutto quanto può cambiare

Wake Up Guagliù attento a non farti scavalcare

La borsa di una donna contiene i trucchi del mestiere

E se è della Vecchia Signora le sue non son chimere

Mezzo respiro ancora per tornare in cima al mondo

Sopra tutto e sopra tutti quanti sogni in un secondo

L’amore purissimo e senza un perché fa viaggiare

Via da qui verso mete ancora da inventare

Quando sono lontano sono vicino al traguardo

Infinite volte sogno il tricolore, lo stendardo

Un uomo può anche sbagliare se si assume i rischi

Ha perso la partita ma non ha subito i fischi

Gli uomini e le circostanze fanno la differenza

Semplicemente ora o mai più, ecco l’essenza:

se cadrai io ti rialzerò o mi sdraio qui vicino a te

sia che tu commetta fallo o che vada in rete

un giorno mi dirai il piacere è comunque assai

perché il primo amore non si scorda mai

tra me e te nessun grado di separazione

di me e di te che dire…solo armoniosa unione

è per lo share che finalmente piove il successo

Guardando il cielo blu notte non ho scommesso

Tutti quanti danno i numeri

Nell’oggi che è il domani di ieri

E’ troppo presuntuosa la previsione di una verità

Di una verità di una verità di una verità

Comunque vada noi siamo infinito

Il diluvio universale delle emozioni è servito.

Erika Eramo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.