Home Interviste in Esclusiva Arianna Caruso: “Italia-Cina sarà una partita difficile ma punto su Cernoia”

Arianna Caruso: “Italia-Cina sarà una partita difficile ma punto su Cernoia”

1

In occasione della festa dello JC Terza Stella abbiamo incontrato la centrocampista della Juventus e della Nazionale Under 19, vincitrice di due scudetti e una Coppa Italia con la casacca bianconera. In passato ha militato nella Roma come un’altra giocatrice che abbiamo intervistato nel 2016 (Iole Maria Volpi). Le abbiamo chiesto cosa si aspetta dal Mondiale femminile e dal calciomercato maschile, chi sono i suoi idoli e molto altro ancora…

Come analizza la sfida tra Italia-Cina?

Come ogni partita secca sarà difficile. Sono sicura le ragazze metteranno tanta grinta e lo spirito giusto. Comunque vada è un grande risultato, visto che in partenza non avevamo i favori del pronostico. Ricordiamo che erano 20 anni che non partecipavamo ad un Mondiale.

Quale giocatrice le è piaciuta di più finora? Su chi punta?

Valentina Cernoia.

Chi sono le Nazionali favorite?

Stati Uniti e Francia, ma ai quarti una delle due andrà fuori perché si affronteranno. La vincente ha più chances rispetto alle altre di alzare la Coppa.

In quale modo il calcio femminile in Italia può crescere ulteriormente?

Se per il prossimo campionato invece di venir trasmessa solo una partita o due a settimana ci fossero più gare da vedere la gente si potrebbe appassionare di più. E’ l’assiduità che crea la passione.

Quali sono stati i momenti chiave di questi due scudetti con la Juve?

Il primo anno ci ha premiato la spontaneità, il non avere pressioni di alcun tipo. Nel secondo invece, dopo l’insuccesso in SuperCoppa e l’eliminazione dalla Champions League, siamo partite con un po’ di problemi. Strada facendo però è stato tutto in discesa fino al trofeo.

In campo a chi si ispira? I suoi idoli?

Daniele De Rossi perché è di Ostia come me e Miralem Pjanic per il modo di giocare.

Per quale squadra tifa?

La Roma.

Da chi si aspetta i movimenti più significativi in questa sessione estiva di calciomercato?

Dalla Juventus perché investe in maniera esponenziale. Anche Inter e Napoli diranno la loro.

Da dove nasce la passione del calcio?

Da me stessa. Ogni momento era buono per giocare: mentre i miei si fermavano a fare benzina o mentre guardavo mia sorella nuotare io palleggiavo.

Nel 2026 l’Olimpiade invernale sarà appannaggio dell’Italia (Milano e Cortina). E’ una grande vittoria per noi. Ci sono delle discipline olimpiche che segue con particolare attenzione?

L’atletica. Allenandomi al centro di preparazione olimpica ho potuto seguire con orgoglio le nostre ragazze. Spero potranno avere i riconoscimenti che meritano.

Fonti foto: facebook, ilnapolionline, tuttomercatoweb e zimbio

Erika Eramo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.