Home Editoriali Mondiale 2014: Ottavi e quarti, tanto equilibrio ma nessuna sorpresa

Mondiale 2014: Ottavi e quarti, tanto equilibrio ma nessuna sorpresa

0
Germania – Brasile e Argentina – Olanda: semifinali da urlo

Germania – Brasile e Argentina – Olanda: semifinali da urlo

 

Gli ottavi e i quarti di finale sono stati combattutissimi. Cinque partite degli ottavi si sono conclusi solo dopo i tempi regolamentari. Sono mancate però le sorprese. C’è stato grande equilibrio negli ottavi di finale, ma poi alla fine sono passate tutte le Nazionali che hanno terminato il proprio girone in testa alla classifica.

Negli ottavi la Colombia è la squadra che ha impressionato di più. Il Brasile deve ringraziare la traversa che ha negato il gol qualificazione all’attaccante cileno Pinilla. La Germania ha faticato oltre misura contro l’Algeria. Solo grazie a una grande giocata di Messi finalizzata da Di Maria nel finale del secondo tempo supplementare l’Argentina ha avuto la meglio sulla Svizzera. L’Olanda ha prevalso sul Mexico nei minuti finali capovolgendo il risultato.

Stessa musica nei quarti di finale.

Le favorite sulla carta hanno vinto tutte: ma quanta fatica!

I tedeschi per l’ennesima volta c’entrano una semifinale battendo una buona Francia.

Il Brasile supera una Colombia impaurita per lunghi tratti, ma i carioca sono costretti a dire addio per questo torneo al fuoriclasse Neymar. Il numero 10 verdeoro. Il trascinatore carioca.

L’Argentina di Messi con un gol di Higuain supera di misura il Belgio. Infine l’Olanda ottiene il passaggio del turno solo dopo i calci di rigore sconfiggendo una Costa Rica che comunque entra nella storia. Le quattro semifinaliste erano le grandi favorite alla vigilia. Nel novero della ‘favoritissime’date in partenza manca praticamente solo la Spagna.

 

Stefano Rizzo

Articolo precedenteTORNEO ‘PASSIONE DEL CALCIO MONDIALE 2014’ AGLI SGOCCIOLI
Prossimo articoloAdios Di Stefano
Giornalista e laureato in Scienze della Comunicazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.