Home News Valencia: i pipistrelli vogliono volare in Champions League

Valencia: i pipistrelli vogliono volare in Champions League

0

I Blanquinegres, in attesa di disputare la finale di Copa del Rey, lavorano in vista dell’ultima gara di campionato contro il Valladolid: l’obiettivo è vincere per confermare il quarto posto

La Liga 2018/2019 è ai titoli di coda. La sfida per ottenere l’ultimo piazzamento utile per la qualificazione alla prossima Champions League catalizzerà l’attenzione dei tifosi e ne infiammerà gli animi. Gli ultimi 90 minuti del torneo si preannunciano entusiasmanti

Nel penultimo turno è stato il Valencia a fare festa. Smaltita l’eliminazione in Europa League, los murcielagos hanno sconfitto l’Alavès (3-1) e, approfittando del k.o. del Getafe -quarto prima del fischio di inizio- al Camp Nou (2-0), hanno annullato il divario di tre lunghezze dagli azulones. 

Los Che hanno agganciato gli uomini di Bordalàs a quota 58 punti e in virtù degli scontri diretti sono davanti: potrebbe rivelarsi decisivo il sigillo di capitan Parejo su rigore valso lo 0-1 all’andata. Il classe ‘89 si è rivelato faro della squadra. Nell’anno del centenario ha guidato i compagni fino alla semifinale di Europa League e all’atto conclusivo di Copa del Rey (in programma il 25 contro il Barcellona). Le 10 reti e gli 8 assist finora totalizzati testimoniano la qualità e la quantità fornita alla causa.  

El principe de Coslada sarà chiamato, insieme ai suoi compagni, ad un’ultima fatica. Sabato -ore 16.15- il Valencia sarà impegnato contro il Valladolid al Josè Zorrilla. In caso di successo arriverebbe la qualificazione alla massima competizione continentale per club, in caso contrario bisognerebbe confidare nel Villarreal (impegnato alla stessa ora contro il Getafe). Fare troppi calcoli è un rischio: il Siviglia, a 56 punti, è il terzo incomodo pronto a beffare le due rivali.   

Vincere ed evitare l’ennesimo pareggio sarà dunque l’imperativo. Sono stati infatti soprattutto i 16 segni X a rallentare il Valencia in questo campionato. Senza di essi la compagine di Marcelino avrebbe potuto chiudere la stagione a più alte latitudini: le sconfitte sono state 7 (l’Atletico secondo e il Real terzo sono andate k.o. rispettivamente in 6 e 11 occasioni).

Paolo A.G. Pinna 

Fonte foto: Sky Sport 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.