Home News Un Lazio-Roma da ‘si salvi chi può’: tensione già alta

Un Lazio-Roma da ‘si salvi chi può’: tensione già alta

   Tempo di lettura 4 minuti

Il derby capitolino è ormai alle porte. Sarri e Mourinho ne hanno alimentato la vigilia, ora spetta ai protagonisti in campo

Cresce l’attesa per il derby tra Lazio e Roma, match in programma domenica alle 18 allo stadio Olimpico. Sarà una sorta di ‘si salvi chi può’, visto anche l’andamento in campionato di entrambe le compagini. Ovviamente la tensione è già alle stelle, come in ogni ‘maledetto’ derby (qualsiasi sia il colore e la città). Ad alimentare il tutto anche la lingua tagliente dei due allenatori: Maurizio Sarri da un lato e José Mourinho dall’altro. Lazio-Roma sarà anche e soprattutto (si spera) il confronto tra due grandissimi bomber come Ciro Immobile, arrivato a quota 200 gol con la maglia biancoceleste martedì sera in Champions League segnando al Feyenoord, e Romelu Lukaku, già a segno sei volte.

Lazio-Roma, la classifica è un incubo

In pochi si sarebbero aspettati un Lazio-Roma a queste latitudini di classifica alla dodicesima giornata di campionato. La Lazio è appena decima in classifica a quota 16 punti, mentre i giallorossi sono settimi, ma con una sola lunghezza di vantaggio. Troppo poco per la struttura delle due squadre. La Lazio lo scorso anno è stata la seconda forza del campionato alle spalle del Napoli dominatore e nonostante la partenza estiva del sergente Milinkovic-Savic, è riuscita a riparare al danno grazie agli acquisti di Kamada, Guendouzi e Rovella. Non dimenticando il vice Immobile Castellanos e il talentuoso esterno Isaksen. Sarri è partito con l’handicap collezionando ben cinque sconfitte nelle prime 11 di Serie A. Non è da meno la Roma. Mourinho ha abbracciato dal mercato estivo nientepopodimeno che Romelu Lukaku. L’attaccante da 25 gol a salire in una stagione. Big Rom ci ha già messo del suo, ma senza l’accompagnamento della squadra. La Roma gioca male e perde peggio (quattro KO). Insomma, per entrambi l’inizio di stagione è stato da dimenticare. Ora il derby prima dell’ultima sosta per le nazionali, crocevia fondamentale.

Lazio-Roma, i duelli

Raramente negli ultimi tempi Lazio-Roma è stato un derby all’insegna dello spettacolo. La tensione ne fa sempre da padrona limitando anche la qualità delle giocate. I duelli anche in questo caso non mancheranno. Il più bello e appassionante sarà quello tutto offensivo, appunto, tra Immobile e Lukaku. Ciro ha voglia di riprendersi il trono che gli spetta dopo un avvio di stagione altalenante (appena tre reti in campionato). Il 200esimo sigillo trovato in Champions League potrebbe dargli nuova linfa. Dall’altro lato, c’è il gigante belga. Lukaku è il vero punto di forza di questa Roma. Col Lecce l’ha decisa all’ultimo secondo. Ora punta a segnare nel derby di Roma. In quello di Milano ne ha fatti ben cinque. Meno dirompente, ma molto più qualitativo il duello tra il mago Luis Alberto e la Joya Paulo Dybala. Se sono in giornata, è un piacere vederli giocare. L’argentino è ritornato dopo i soliti problemi muscolari e contro il Lecce è stato il trascinatore. Luis si è appannato un po’ nelle ultime settimane, ma quando vede Roma si trasforma: tre gol. Dietro il duello tra i due centrali della Nazionale: Mancini e Romagnoli. Forza, irruenza e leadership. I due hanno rispettivamente il compito di limitare Immobile e Lukaku, anche in questo caso: ‘Si salvi chi può’.

Sandro Caramazza

Fonte foto: 2duerighe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.