Home News Udinese, ripartire da Napoli per lo sprint finale

Udinese, ripartire da Napoli per lo sprint finale

2
Fonte sportmediaset.mediaset.it

A differenza di quella subita all’Allianz Stadium contro la Juventus, la sconfitta contro gli uomini di Ancelotti lascia segnali positivi a mister Nicola che dopo la sosta deve lanciare la volata salvezza

“Vedi Napoli e poi muori”. In barba a Goethe l’Udinese non sarà d’accordo con la celebre frase del poeta tedesco nonostante i connotati positivi della sua espressione. La compagine friulana, anzi, sembra tornare più viva che mai dalla trasferta campana. La terribile prestazione offerta più di dieci giorni fa con la Juventus aveva fatto scattare più di un campanello d’allarme alla dirigenza bianconera. Come ha dimostrato il Genoa, infatti, uno spirito più battagliero contro la formazione di Allegri tranquilla sullo scudetto e con la testa alla Champions League avrebbe sicuramente potuto portare qualcosa di più a Nicola e ai suoi.

L’allenatore delle zebrette sarà sicuramente partito dalla prestazione di Torino per preparare la trasferta al San Paolo. Contro il Napoli si è vista un’Udinese più convinta e vogliosa, il recupero dal doppio svantaggio al pareggio al termine del primo tempo ne è sicuramente una prova. Da registrare sicuramente la difesa ma il match disputato ad esempio da Fofana e la vena realizzativa ritrovata da Kevin Lasagna fanno sicuramente ben sperare per la ripresa dopo la sosta. Le note negative arrivano dagli altri campi perchè alla sconfitta dell’Udinese si sono accompagnate le vittorie in ordine cronologico di Cagliari, Spal, Bologna ed Empoli. Il Frosinone, invece, pare troppo staccato. Ci si trova quindi con cinque squadre in sei punti, con i sardi di Maran un po’ più tranquilli degli altri.

La prossima giornata di campionato, la numero ventinove, vedrà l’Udinese tornare alla Dacia Arena dopo due turni di esilio. In Friuli arriverà il Genoa dopo l’euforia della vittoria sulla Juventus che forse potrà mettere il Grifone a rischio sindrome pancia piena. I ragazzi di Nicola non devono contare su questo perchè ogni partita è una storia a sè; anzi la compagine di Cesare Prandelli potrebbe prendere dalla vittoria di domenica scorsa lo slancio per proseguire ancora meglio la stagione. Inizia il periodo decisivo per rimanere in serie A, l’Udinese non può più sbagliare.

Glauco Dusso

 

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.