Home News Tutto Molto Bello | Launische Diva, ballerina di Siviglia. Europa League, Eintracht campione

Tutto Molto Bello | Launische Diva, ballerina di Siviglia. Europa League, Eintracht campione

0

42 anni dopo il trionfo in Coppa Uefa, Francoforte conquista ai rigori la seconda coppa continentale

EINTRACHT FRANCOFORTE – GLASGOW RANGERS 1-1 (5-4 dcr)
18 maggio 2022, Stadio Ramón Sánchez Pizjuán – Siviglia
Marcatori: 57′ Aribo (GR), 69′ Borrè (EF)
Sequenza rigori: Tavernier gol, Lenz gol, Davis gol, Hrustic gol, Arfield gol, Kamada gol, Ramsey parato, Kostic gol, Roofe gol, Borré gol.

Champions League is for boys, Europa/Conference League is for men. Si può dire che esistono due tipi di appassionati di calcio? Probabilmente sì. Un po’ come esistono due tipi di visitatori: il turista e il viaggiatore. Il turista cerca l’emozione facile, veloce, contratta e senza troppa introspezione, piantando la bandierina sui monumenti principali (manco tutti) e tornandosene a casa con qualche souvenir acchiappato in qualche negoziaccio di chincaglierie. Il viaggiatore invece cammina e tanto; vede anzitutto la storia intesa come continuum di altre storie, vicende politiche, soprattutto sociali. Gira molto, vede la cultura e le persone, magari si interessa a qualche parola della lingua, assaggia tutte (o quasi) le pietanze locali.

Die Launische Diva, la diva lunatica, nella coreografia dei tedeschi al Ramon Pizjuan.
Questo il nome dell’Eintracht, capace di far fuori corazzate del calcio, e di perdere incredibilmente con le piccole.
Almeno, fino a ieri. Delusione per i 100mila Gers che hanno invaso Siviglia.
Compresi questi tifosi che a 50 anni dal trionfo in Coppa delle Coppe, sono ancora lì.

Allo stesso modo, la dicotomia tra Champions e le altre coppe è questa: da una parte polvere di stelle a piè sospinto, partitoni tra club miliardari per appassionati dai paesi in via di sviluppo, e non c’è alcunchè di negativo in tutto questo. Dall’altra il sapore di città da meno di 500mila abitanti, a battagliare per conquistare una gloria europea altrettanto imperitura e che per questo muovono i cuori degli ultratrentenni abituati alle imprese di Dundee United, Göteborg, Saragozza, Torino, Nottingham Forest. Già, gli stessi ex giovani che il 29 maggio faranno il tifo per i Reds, per un ritorno in Premier League atteso da troppo tempo per il club che con mister Brian Clough al timone, dettò legge -come lo sceriffo- in Europa a cavallo tra i Settanta e gli Ottanta.

Eintracht contro Rangers, dunque. Una finale annunciata da parte tedesca come coronamento di una stagione folle per i tedeschi: undicesimi in Bundesliga, ma un’Europa League in cui è stato fatto fuori un Barcellona sugli spalti, prima ancora che in campo. 42 anni dopo il trionfo sul Borussia Mönchengladbach, secondo titolo continentale per le Aquile del Meno. Medaglia d’argento per i Gers, a loro volta protagonisti di una cavalcata lunga 10 anni, tanti quanti quelli dal fallimento e dalla ripartenza dalla quarta serie. Rinascita vera per la parte protestante di Glasgow, capoluogo calcistico di una Scozia in grande spolvero (e che dopo la discreta figura ad Euro 2020, contenderà all’Ucraina e forse al Galles l’accesso al Mondiale).

Con Jürgen, per Jürgen: i cuori dei tifosi tedeschi non potevano non battere per Jürgen Grabowski, indimenticabile leggenda dell’Eintracht e del calcio tedesco, scomparso a marzo e che proprio nel 1980 -al suo ultimo anno con le Aquile del Meno- alzò la Coppa Uefa.

Un mare di gente dai drappi biancorossoneri, o bandiere di Sant’Andrea, a invadere l’Andalusia. Si stimavano 100mila tifosi scozzesi a spasso per Siviglia, quelli tedeschi non tanti di meno. Qualche brutto episodio con sedie e scazzottate, ma per il resto, su tutta la linea, è stata festa vera.

CONTINUA QUI…

Valerio Campagnoli (foto: Pagina Facebook Eintracht Frankfurt, Eurosport, IlCalcioScozzese)

Articolo precedenteNon solo Chiellini e Dybala, a Firenze può essere l’ultima con la Juventus per diversi calciatori
Prossimo articoloZapata rinnova con l’Atalanta ma il futuro resta tutto da scrivere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.