Home News Troppo Napoli per questo Parma. Al Tardini finisce 0-4. Analisi e pagelle

Troppo Napoli per questo Parma. Al Tardini finisce 0-4. Analisi e pagelle

0

Due gol per tempo permettono agli azzurri di regolare con facilità gli uomini di D’aversa, mai veramente in partita

Basta poco a questo Napoli per espugnare il Tardini con un secco 4-0. Confermate le indiscrezioni della vigilia, D’Aversa si affida al trio d’attacco collaudato composto da Gervinho, Biabiany e Inglese; il Napoli di Ancelotti risponde con Callejon, Mertens e Milik.

Il Napoli prende subito il controllo del gioco ma gli uomini di Ancelotti fanno fatica ad arrivare alla conclusione. Ci prova Callejon di destro che colpisce male e il pallone finisce lontano dalla porta di Sepe. Al 19’ il vantaggio azzurro con Zielinski liberato in area da un pregevole esterno di Hysaj; il polacco supera l’estremo difensore emiliano con un preciso piatto destro sul secondo palo.

La formazione di D’Aversa non riesce a rispondere al vantaggio avversario; Gervinho e Inglese lottano ma le offensive ducali sono gestite senza troppi problemi da Koulibaly e compagni. Al minuto 36 il Napoli raddoppia su punizione con Milik che dai 20 metri calcia sotto la barriera ingannando anche Sepe.

Nella ripresa il copione non cambia; Ancelotti è costretto a cambiare Maksimovic con Luperto per infortunio, D’Aversa cerca più peso in avanti inserendo Siligardi. Il Parma ci prova con Gervinho, ma la conclusione dell’ivoriano trova attento Meret che devia in angolo. Al minuto 73 una disavventura difensiva dei gialloblù lancia in porta Milik che dal limite dell’area fulmina Sepe per il 3-0. La partita è ormai chiusa e rimane il tempo per Ounas, appena entrato al posto di Milik, di sigillare il risultato con la rete del 4-0 propiziata da una pregevole azione corale della squadra di Ancelotti.

Il Parma di D’Aversa non è mai stato in partita contro un Napoli nettamente superiore che non ha lasciato spazi a Gervinho e compagni. Gli azzurri hanno dominato la partita in lungo e in largo; il punteggio non è altro che lo specchio dell’andamento di una partita a senso unico.

Le dichiarazioni di Ancelotti: “La nostra partita è stata in linea con le ultime prestazioni. La differenza l’ha fatta l’incisività sottoporta, abbiamo creato e sfruttato le occasioni. Questa squadra è capace di ottime cose, lo sappiamo, non c’è rammarico per i punti persi e il distacco in classifica. Abbiamo la motivazione di far bene fino alla fine, continuiamo a lottare e domenica c’è la Juve. Sfidarli ci darà tanti stimoli, è una sfida affascinante e ce la giocheremo senza pensare al distacco in classifica.”

Le pagelle:

Meret 6,5: Non perfetto nelle giocate con i piedi; salva con una grande parata su Gervinho, non è costretto ad altri interventi

Malcuit 6,5: Argina Gervinho tenendogli testa in velocità, buone le chiusure in diagonale, quando può si fa vedere in avanti

Maksimovic 6: Preciso nei movimenti. Soffre l’infortunio alla caviglia che lo costringe a uscire nell’intervallo (46’ Luperto 6: Gara di sostanza, frettoloso in disimpegno per la paura di sbagliare)

Koulibaly 6,5: Non ha difficoltà a contenere la fisicità di Inglese. Come sempre dà un grande apporto in fase di costruzione soprattutto nel secondo tempo

Hysaj 7: Pregevole l’assist che regala a Zielinski il gol del vantaggio. Spinge costantemente sulla fascia senza soffrire in copertura

Allan 7: Un gigante del centrocampo, sempre nel vivo del gioco, copre Fabian Ruiz spesso più avanzato

F. Ruiz 6,5: Molto attivo soprattutto nella prima mezz’ora; gioca molti palloni facendo correre spesso a vuoto il centrocampo avversario

Zielinski 7,5: Il gol del vantaggio è la ciliegina di una prestazione di livello. Ispira le più pericolose azioni degli azzurri scambiando spesso con Mertens (75’ Verdi 6,5: Offre ad Ounas l’assist del 4-0)

Callejon 6,5: Partita intelligente, i suoi movimenti destabilizzano le marcature avversarie; buona l’intesa con Malcuit

Mertens 7: Sprazzi di grandi giocate per il belga alla cui prestazione è mancato solo il gol

Milik 8: Poche vere palle reti ma con una punizione e uno svarione difensivo sigla una doppietta fondamentale per la vittoria, essenziale (82’ Ounas 7: Entra e dopo pochi minuti mette a segno il gol del 4-0).

All. Ancelotti 7: Il suo Napoli non si distrae dopo la parentesi europea dominando in lungo e in largo il campo nell’arco dei 90 minuti

(fonte foto: calciomercato.it)

Valerio Cucci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.