Home News Tre gol e tre punti, il Milan batte l’Empoli e si conferma...

Tre gol e tre punti, il Milan batte l’Empoli e si conferma quarto, analisi e pagelle

0
Db Milano 22/02/2019 - campionato di calcio serie A / Milan-Empoli / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Frank Kessie

Dopo un brutto primo tempo, i rossoneri la sbloccano nella ripresa andando in gol con il solito Piatek, Kessie e Castillejo

E’ stato un Milan a due facce quello visto stasera nell’anticipo contro l’Empoli: moscio e spento nel primo tempo, spettacolare e cinico nella ripresa. Gattuso ringrazia ancora una volta Piatek, che sblocca la contesa col suo settimo gol in cinque partite, e si gode anche le reti di Kessie Castillejo. Rossoneri sempre al quarto posto. Vediamo nel dettaglio la cronaca del match.

Nel primo tempo il Milan parte subito forte e trova il gol del vantaggio con Paquetà, bravo ad insaccare in rete di testa su assist di Rodriguez. Il VAR però interviene ed annulla giustamente per fuorigioco del centrocampista brasiliano. Poco dopo ancora rossoneri vicini al gol, con Castillejo che con un bel tiro a giro impegna Dragowski. I pericoli creati dai rossoneri nel primo tempo terminano di fatto qui. L’Empoli si difende e riparte bene, occupa stabilmente la metà campo avversaria e cerca anche il vantaggio prima con Caputo e poi con Acquah poco prima della fine del primo tempo. Niente di fatto però, le due squadre vanno al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa pronti via l’Empoli va vicino al gol con Krunic, ma alla fine è il Milan a passare in vantaggio: Kessie premia la sovrapposizione di Calhanoglu, il turco mette in mezzo di prima e trova il solito Piatek che di sinistro sigla l’1-0. I rossoneri sono in fiducia e poco dopo trovano anche il punto del 2-0, con Kessie che sfrutta un’ottima imbucata di Castillejo e trafigge Dragowski con un bel pallonetto. Qualche minuto dopo lo stesso Castillejo calcia da fuori, ma stavolta Dragowski si fa trovare pronto e devia in angolo. Poco male, dato che il centrocampista spagnolo va in rete dieci minuti più tardi sfruttando un preciso cross basso di Conti. Sul 3-0 il Milan amministra e si vede annullare dal Var un altro gol per fuorigioco questa volta di Cutrone, reo di aver ostacolato Di Lorenzo mentre tentava di contrastare Fabio Borini. Nel finale c’è tempo per un bel tacco di Uçan a ridosso dell’area piccola, ma Donnarumma para comodamente. E’ di fatto l’ultima emozione della partita, che si trascina senza ulteriori sussulti fino al triplice fischio di Giacomelli. Il Milan centra la terza vittoria consecutiva in campionato e si conferma quarto a -1 dall’Inter (impegnato in questo turno nella difficile trasferta di Firenze).

L’Empoli torna a casa con una sconfitta ampiamente pronosticabile alla vigilia. Resta però il rammarico per un buon primo tempo ed un’occasione ghiotta fallita da Krunic ad inizio ripresa.

Le dichiarazioni 

Queste le parole di Gattuso al termine del match: “L’approccio alla partita non mi è piaciuto, l’Empoli ci ha messo in difficoltà nel primo tempo. Nella ripresa abbiamo mosso di più la palla ed i risultati si sono visti. Poi sulla corsa Champions ha aggiunto: “In questo momento non bisogna guardare la classifica, mancano tredici partite e le dobbiamo preparare una alla volta. Siamo contenti di aver riportato entusiasmo tra i tifosi, ma la strada da far è ancora lunga. Piatek è un grande attaccante, ma il merito è anche della squadra che lo mette nella condizione migliore per fare bene”.

Le pagelle 

Donnarumma 6: Praticamente inoperoso, non è costretto ad effettuare nessuna parata fino all’ultimo minuto, quando sul 3-0 blocca un debole tacco di Uçan. Spettatore non pagante.

Conti 6,5: Spinta costante in avanti per il terzino rossonero, che si rende più volte pericoloso e trova il suo terzo assist stagionale quando serve a Castillejo il pallone del 3-0. In crescita.

Romagnoli 6: Ordinaria amministrazione per il capitano rossonero, poco impensierito dagli avanti dell’Empoli.

Musacchio 6: Stesso discorso di Romagnoli, Caputo, La Gumina e Krunic gli girano intorno senza mai metterlo veramente in difficoltà.

Rodriguez 6: Comincia il match con un bell’assist per il gol annullato a Paquetà, poi cala un po’ in fase di spinta, ma difende in maniera ordinata.

Kessie 7: Dopo aver faticato nel primo tempo, come tutta la squadra, nella ripresa sale in cattedra dominando la partita a centrocampo. Corona la sua prestazione con il bel pallonetto con cui realizza il gol del 2-0.

Bakayoko 6,5: Ancora un’ottima gara per il centrocampista ex Chelsea, ottimo sia in fase di rottura che in fase di costruzione dell’azione. Una delle vittorie più importanti della gestione Gattuso è stata senza dubbio la valorizzazione di questo giocatore. (Dall’80’ Biglia s.v.).

Paquetà 6: Va subito in gol, ma il VAR giustamente glielo annulla. Da lì in poi si accende ad intermittenza, lasciando nella ripresa il palcoscenico ai suoi compagni di reparto. Ordinato.

Castillejo 7: Il migliore in campo del Milan. Nel primo tempo è l’unico dei rossoneri a rendersi pericoloso. Nella ripresa ispira il gol di Kessie con una splendida imbucata e poi trova anche la gioia personale con una bella deviazione di sinistro su cross di Conti. Non ha di certo fatto rimpiangere l’assenza di Suso.

Calhanoglu 6,5: Il gol di Bergamo l’ha svegliato e anche se questa sera non è andato a segno ha comunque disputato un ottimo match. Bello l’assist per Piatek sull’azione dell’1-0. In crescita.

Piatek 6,5: Ormai è una sentenza. Ogni partita tifosi ed avversari si chiedono non se, ma quando e come il pistolero polacco va in gol. Se continuerà ad essere così infallibile allora la qualificazione alla Champions League è davvero un’operazione possibile.

Gattuso 6,5: Questo Milan è sempre di più il suo Milan. Solido in difesa, cinico in attacco. Il suo merito è quello di aver compattato il gruppo in un momento difficile, scommettendo sulla crescita di alcuni uomini. Per ora i risultati gli stanno dando ampiamente ragione.

Luca Missori

(Fonte immagine: Milannews24.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.