Home News Tra De Rossi e mercato

Tra De Rossi e mercato

0
CONDIVIDI

In casa Roma tengono banco le condizioni del capitano, fermo da ormai 3 mesi. Intanto Monchi continua a pensare al mercato

Era il 28 ottobre dell’anno vecchio. De Rossi scendeva in campo, a Napoli, uscendo all’inizio del secondo tempo per un problema al ginocchio. Nessuno immaginava che quel problema fosse così grave. Sono infatti passati 3 mesi, e del capitano nemmeno l’ombra. “È l’infortunio più grave della mia carriera”, aveva detto il numero 16 prima della sosta. La  lesione alla cartilagine è abbastanza seria, e a distanza di tempo continua a non migliorare. In accordo col prof. Mariani, ha evitato l’operazione, per proseguire la sua terapia conservativa, ma la luce in fondo al tunnel ancora non si vede. Ha saltato le vacanze maldiviane pur di recuperare, ma anche in questo 2019 prosegue il suo lavoro individuale. E in casa Roma cominciano a preoccuparsi, per l’immediato ma anche per il futuro, dato che il centrocampista di Ostia ha il contratto in scadenza a giugno, e nonostante le promesse del rinnovo, il futuro è un rebus. Una mancanza, però, soprattutto tecnica, dato che De Rossi, tra i migliori per rendimento prima dello stop, manca come il pane ai giallorossi. E in mezzo al campo le alternative cominciano a scarseggiare, con Nzonzi e Cristante che necessitano di ricambi.

IL MERCATO – Proprio per questo il ds Monchi continua la sua ricerca di un centrocampista. Di Fra puo’ sorridere per il pieno recupero di Pellegrini, ma in mezzo al campo serve altro. Serve un calciatore con le caratteristiche del capitano, e i nomi impazzano. Il vecchio obiettivo Herrera sembra sfumato definitivamente. Difficili anche Weigl, che il Dortmund non cede a gennaio, e Dendoncker dei Wolves. Stesso discorso vale per Rodrigo De Paul pallino di Monchi ma con una valutazione troppo alta. Il nome più caldo, al momento, è quello di Thiago Mendes, mediano classe ’92 del Lille. Per caratteristiche è il centrocampista che serve alla Roma, e la sua valutazione è abbordabile, dato che i francesi chiedono 15-16 milioni per lasciarlo partire. Da tenere d’occhio anche Bennacer dell’Empoli, che piace però più al tecnico che al diesse. Ci sono poi nomi di prospettiva come Sander Berge e Malinovskiy del Genk, ma più defilati. In uscita ci sono da risolvere le grane Manolas e Lo. Pellegrini. Il greco piace allo United, l’italiano al PSG. Su entrambi pende una clausola rescissoria non impossibile e il rischio di perderli in estate è alto. Per questo la società capitolina vuole accelerare per trattare i rinnovi e togliere la clausola. Per quanto riguarda il possibile sostituto di Manolas, i nomi forti sono Mancini dell’Atalanta e Kabak del Galatasaray, entrambe operazioni per giugno.

Federico Leoni

fonte foto: calciofanpage

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.