Home News Tottenham, dalla paura alla gioia grazie ad Eriksen

Tottenham, dalla paura alla gioia grazie ad Eriksen

1
Tottenham-Brighton 1-0, decide Eriksen

Gli Spurs vincono in extremis il recupero col Brighton per merito del centrocampista danese. Dal campionato alla Champions, l’obiettivo è crederci fino alla fine

Crederci fino in fondo. Fino all’ultimo assalto. Così il Tottenham si è preso tre punti fondamentali contro il Brighton nel recupero della 33esima giornata di Premier League. Una partita che sembrava stregata per gli uomini allenati da Pochettino. Per 87′ minuti gli Spurs hanno assediato una squadra che ha pensato solo a difendersi, facendo registrare il 78% di possesso palla e ben 29 tiri verso lo specchio della porta difesa da Mat Ryan. Al ventinovesimo tentativo, al minuto 88′, il Tottenham ha fatto centro. Merito di un sinistro chirurgico scoccato da circa 25 metri da Christian Eriksen, che ha trasformato una serata “drammatica” in una favola dal lieto fine.

Non è la prima volta che il Tottenham trova il successo in Premier sui titoli di coda. Il dogma di mister Pochettino è stato assimilato a dovere: “Credere fermamente che la prossima azione è sempre quella buona per trovare la via della rete”. Relief, ovvero sollievo. Ecco cosa ha provato il match winner Eriksen quando ha visto gonfiare la rete del Brighton. Grazie a questa preziosissima vittoria il team londinese è salito al terzo posto in classifica con 70 punti, tre in più rispetto al Chelsea di Sarri e quattro in più sull’Arsenal, scivolato incredibilmente sulla buccia di banana Crystal Palace. “Avremmo firmato a inizio anno per trovarci, a questo punto della stagione, alle semifinali di Champions e in questa posizione di classifica in campionato”. Ora il centrocampista danese sottolinea l’importanza di dover difendere il piazzamento nella top four d’Inghilterra per avere la certezza di disputare la Champions anche la prossima stagione.

Per farlo sarà fondamentale, sabato 27 aprile alle 13.30, battere il West Ham. Una compagine che a salvezza acquisita non dovrebbe costituire un ostacolo insormontabile per Eriksen e compagni. Visto anche lo scontro diretto tra Manchester United e Chelsea gli Spurs hanno la possibilità di guadagnare punti su almeno una delle due rivali. Mandando allo stesso tempo un messaggio all’Ajax, rivale nelle semifinali di Champions (l’andata è in programma martedì 30 aprile a Londra). In Premier e in Champions, non fa differenza. L’importante è crederci fino in fondo. Sempre.

Fonte foto: foxsports.it

Federico Vitaletti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.