Home News Torino-Cagliari 1-1, Zaza risponde a Nandez: l’analisi della partita

Torino-Cagliari 1-1, Zaza risponde a Nandez: l’analisi della partita

1

Sardi in vantaggio con il primo gol in serie A del centrocampista urugaiano, nella ripresa il pareggio dell’attaccante granata, entrato dopo l’intervallo per Iago Falque

TORINO – Nandez-Zaza, botta e risposta tra Torino e Cagliari che si dividono la posta concludendo sull’1-1. Un pari che sta stretto ai sardi, che confermano di essere la rivelazione del campionato, continua invece il momento difficile dei granata: una sola vittoria nelle ultime sette.

Mazzarri sceglie Iago Falque come partner di Belotti, sulla fasce De Silvestri-Ola Aina. Maran lascia in panchina Castro e Rog, al loro posto Nandez e Ionita. Inizio di gara convinto dei piemontesi che, al 4′, si rendono pericolosi con Iago che, in area, calcia col dentro in porta ma Olsen è attento e sventa il pericolo. Il Cagliari non si lascia intimidire e, dopo aver preso le misure agli avversari, al 19′, gli uomini di Maran tentano l’affondo con Joao Pedro che, servito da Faragò, sbaglia tutto da ottima posizione spedendo il pallone sul fondo. La gara stenta a decollare ma, al 37′, Ceppitelli sbaglia clamorosamente un appoggio e innesca Belotti che, entrato in area, calcia a botta sicura dalla destra ma Olsen è pronto e chiude lo specchio della porta mandando il pallone in calcio d’angolo.

La gara si sblocca al 40′ quando Simeone si inventa rifinitore per Nandez che in area conclude a incrociare col mancino verso la porta difesa da Sirigu. L’estremo granata prova a intervenire ma il pallone risulta imprendibile per l’ex PSG, che non può far nulla per evitare lo 0-1. Prima rete in Italia per l’ex Boca. Al ritorno in campo, Mazzarri decide di dar maggior peso al reparto offensivo del Toro con l’ingresso di Zaza per Iago Falque. Al 4′, da calcio di punizione, Cigarini prova a sorprendere l’estremo avversario, ma il pallone viene bloccato senza problemi da un Sirigu. Il momento sembra propizio per gli ospiti che, al 10′, sfiorano lo 0-2 con Simeone, bravo dalla distanza a impegnare l’estremo avversario. Il pubblico dell’Olimpico comincia a spazientirsi e Mazzarri prova a scuotere i suoi inserendo Verdi per Djidji. Il coraggio mostrato dal toscano nelle sostituzioni produce gli effetti desiderati e, al 24′, il Toro può esultare per l’1-1. Dalla sinistra, azione insistita di Belotti che, saltato Ceppitelli, serve Zaza al centro dell’area: l’ex Valencia taglia perfettamente e fulmina l’incolpevole Olsen. Dopo il pari i granata però calano fisicamente, così sono gli ospiti ad andare vicini al colpaccio ma è ancora Sirigu decisivo nel finale evitando un clamoroso autogol di De Silvestri.

Commento. Per quello visto in campo il Cagliari meritava di più, ma ha trovato di fronte a sé un ottimo Sirigu. I sardi restano comunque saldamente in zona Europa. Altra prestazione sottotono per il Toro che ha vinto una sola gara delle ultime 7. Mazzarri non rischia l’esonero ma la sua panchina inizia a scricchiolare. E il pubblico non ha risparmiato qualche fischio.

Fonte foto: mediagol.it

Francesco Carci

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.