Home News Torino: battere la SPAL per non perdere contatto con le migliori

Torino: battere la SPAL per non perdere contatto con le migliori

0
CONDIVIDI

I granata domenica -ore 12:30- saranno di scena al Mazza

Giornata di grande lavoro in casa Torino: ieri sia la mattina che il pomeriggio sono stati dedicati a sessioni tecnico tattiche necessarie per mettere a punto gli ultimi dettagli in vista della gara contro i biancoblu di Semplici. Sono ancora tanti i dubbi che costellano la mente di Mazzarri. Il tecnico di San Vincenzo sembra intenzionato a proporre il suo “canonico” 3-5-2, soluzione rivelatasi vincente con l’Inter una settimana fa, ed accantonare la suggestione chiamata “3-4-1-2”: con il primo si escluderebbe l’uso di Iago Falque, con il secondo lo spagnolo giocherebbe dal 1’ minuto sulla trequarti a supporto di Zaza e Belotti.

In difesa si attendono riscontri da Djidji: durante tutta la settimana il franco ivoriano ha svolto un allenamento differenziato a causa di una distorsione al ginocchio. In caso di forfait è Moretti il designato a sostituirlo. A centrocampo le certezze portano il nome di Meitè e Baselli: il primo ha scontato i due turni di squalifica comminatigli dopo l’espulsione rimediata contro la Lazio, il secondo ha risolto i problemi fisici patiti durante il match di Coppa Italia con la Fiorentina. I due saranno coadiuvati dall’imprescindibile Rincon.

Nonostante i granata siano ancora aritmeticamente in corsa per il quarto posto (dista solo cinque lunghezze) la società ha deciso di non mettere a referto colpi capaci di far sussultare i tifosi: Marcos e Singo, centrali difensivi classe 2000 prelevati rispettivamente dal Barcellona e dal Denguele D’Odienne, sono acquisti per il futuro ma non per il presente. Milan, Roma, Lazio ed Atalanta hanno qualcosa in più per rosa e singoli rispetto ai piemontesi: sono loro le favorite per la qualificazione alla Champions e all’ Europa League.
La dirigenza ha deciso di puntare sulla forza del gruppo e ha evitato acquisti troppo costosi ma la scelta appare in controtendenza rispetto all’obiettivo di inizio stagione: in questo finale di stagione sarà necessario il caro vecchio cuore Toro.

Paolo A.G. Pinna
Fonte foto: Noigranata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.