Home News Terremoto in casa viola? Sì, ma di magnitudo bassa

Terremoto in casa viola? Sì, ma di magnitudo bassa

0

Nelle ultime ore è trapelata la voce secondo la quale il patron Rocco Commisso si sarebbe stufato della situazione di stallo per la costruzione dello stadio della Fiorentina

Addirittura si è parlato di un addio lampo del proprietario del club toscano, ma le cose non stanno esattamente così. Come riportato da La Nazione è veritiero lo sfogo del magnate italo-americano, ma non vuol dire che abbandonerà la nave tanto facilmente. Commisso ricorda spesso la sua età (70 anni) per sottolineare che non vuole perdere tempo, se all’interno di Firenze non è possibile costruire un impianto che possa ospitare le partite casalinghe della Viola, che il Governo lo dica apertamente. Sono tre le località fuori dal comune del capoluogo toscano che la Fiorentina sta valutando: Campi Bisenzio, Castello e Bagno a Ripoli.

Tifosi e calciatori gigliati sono affascinati dall’ambizione di Commisso che vorrebbe riportare la squadra a lottare per un piazzamento Champions. A gennaio sono già stati spesi 30 milioni per Amrabat e Kouame. Il centrocampista del Verona si è rivelato uno degli artefici della stagione miracolosa degli scaligeri. L’ivoriano si sta riprendendo da un infortunio e potrebbe costituire un’arma in più nel finale di stagione. Pradè studia il colpo dalle mille e una notte in attacco, il profilo più ambito rimane Belotti, sul quale Cairo fa finta di non sentire. Quella che piace alla gente viola è, soprattutto, la tenacia con la quale Commisso sta resistendo alle offensive di mezza Europa per i suoi gioielli, non solo Chiesa e Castrovilli, ma anche Vlahovic e Milenkovic. Per il centrocampo si continua a seguire Nainggolan, ma l’ingaggio da 4,5 milioni frena le trattative.

Per ridurre il gap con le big non basta un calciomercato di livello, è necessario poter disporre di uno stadio di proprietà. Questo rappresenta un dogma nella strategia imprenditoriale di Commisso.

FOTO: Ilbianconero.com

Marco Fabio Ceccatelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.