Home News Stoica Roma, Napoli battuto 2-1. Analisi e pagelle

Stoica Roma, Napoli battuto 2-1. Analisi e pagelle

1

Ecco come è andato il match tra giallorossi e azzurri

Una volta era il derby del Sole, oggi è quello degli scontenti. Roma e Napoli vogliono mettersi alle spalle i torti arbitrali e proseguire la bagarre per il quarto posto. Tra i giallorossi ancora panchina per Florenzi, al posto di Fazio squalificato esordisce dal primo minuto il turco Cetin. Negli azzurri invece, senza il tecnico Ancelotti, in campo il tandem Milik-Mertens. Recupera l’ex Manolas.

Dopo un quarto d’ora di equilibrio, la sblocca Zaniolo al 18′, che ricevuto al limite da Spinazzola, controlla col mancino e batte Meret con una conclusione potente sotto la traversa. Prende fiducia la squadra di Fonseca, che poco dopo si rende pericolosa con Kolarov, il cui diagonale insidioso è deviato in angolo dal portiere partenopeo. Al 25′ ancora protagonista il serbo, ma in negativo, perché si fa bloccare un calcio di rigore da Meret. Penalty nella circostanza assegnato per un fallo di Callejon rivisto al  Var da Rocchi. Il Napoli risponde con il colpo di testa di Di Lorenzo, con Smalling che salva sulla linea. Poco dopo sono Insigne prima e Milik poi a sfiorare il pareggio, con due conclusioni a lato di poco. Le occasioni migliori per gli ospiti capitano però a fine tempo, prima con la traversa centrata da Milik con un colpo di testa, poi con il palo da fuori preso da Zelinski sul pallone successivo. Alla fine la Roma resiste fino al duplice fischio. Nella ripresa partono forte i giallorossi, che beneficiano ancora di un calcio di rigore concesso per un braccio largo di Rui su cross di Pastore. Dagli 11 metri questa volta va Veretout, che realizza il 2-0. Il Napoli ora si sbilancia, con la Roma che va a nozze negli spazi e che sfiora il tris con la traversa di Kluivert. La gara vive quindi una fase di interruzione per cori discriminatori, ma alla ripresa il Napoli rientra in partita, con il tap-in sotto porta di Milk servito da Lozano. Ma gli azzurri non affondano il colpo decisivo, la Roma tiene e alla fine si porta a casa la gara, vincendo 2-1 e rimanendo in 10 per il doppio giallo a Cetin.

Prestazione maiuscola della Roma, che si dimostra “squadra” sotto tutti i punti di vista. Brava a tirare fuori il meglio nel momento più cupo. Brava a creare calcio, soffrire e amministrare. Non era facile dopo 4 gare di fila giocate quasi sempre, per forze di cose, con gli stessi uomini. Una Roma quasi stoica, vista la situazione. E ora la classifica premia, visto il terzo posto momentaneo. Al contrario del Napoli, che invece perde sempre più posizioni e fatica ancora a trovare una quadratura e un equilibrio.

LE DICHIARAZIONI DI FONSECA: “Abbiamo giocato contro una bella squadra. Abbiamo iniziato bene la partita, abbiamo fatto un bellissimo gol, poi abbiamo sbagliato il rigore e la squadra ha risentito di questo momento. Abbiamo perso l’aggressività ed è normale che il Napoli ha reagito. Nell’intervallo abbiamo detto che dovevamo continuare a pressare, abbiamo fatto un grande secondo tempo.”

LE DICHIARAZIONI DI DAVIDE ANCELOTTI: “I problemi che abbiamo sono legati alla fase difensiva. Dobbiamo essere più determinati e compatti in determinate situazioni, dobbiamo lavorare su questi aspetti e con 3 partite a settimana è difficile avere il tempo di lavorarci perché sono 3 partite di recupero e si lavora sul video. Il lavoro sul campo è sempre più importante”.

LE PAGELLE DELLA ROMA

Lopez 6,5: Sempre attento, bravo a sventagliare i pericoli che passano dalle sue parti.

Spinazzola 6,5: Una spinta costante sulla destra, fornisce l’assist del vantaggio a Zaniolo

Cetin 5,5: Ancora acerbo in alcune situazioni di gioco, come quando nel finale si fa beffare da Llorente buttandolo giù e rimediando il secondo cartellino giallo.

Smalling 7: Salva un gol già fatto. Lì dietro comanda lui

Kolarov 6: Spinge tanto e difende bene, usando tutta la sua esperienza.Peccato per il rigore sbagliato, il secondo in questa stagione.

Veretout 7: Gara di un’intensità pazzesca. Attacca e difende, taglia e cuce in maniera inesauribile.

Mancini 6,5: Altra grande gara in mezzo al campo, sempre preciso quando si abbassa in fase di impostazione. Che abbia trovato la sua giusta collocazione proprio lì?

Zaniolo 7: Ancora lui. Un’altra perla, un altro gol decisivo, il quarto di fila. Giocatore pazzesco. Under 6: Il suo ritorno in campo è una grande notizia per il futuro

Pastore 7: È uno show tutto suo, lo dimostra l’ovazione dell’Olimpico quando viene sostituito. Qualità superiore e voglia di mettersi a disposizione della squadra. Prestazione completa. Santon SV

Kluvert 6,5: Sfortunato in occasione della traversa. Perotti 6: Prezioso nel momento di tenere il pallone

Dzeko 6,5: Il capo popolo. I suoi ragazzi lo seguono, lui fa di tutto per metterli in condizione di fare bene. Non segna, ma quanto pesa.

Fonseca 7: La Roma è una squadra vera, quasi emozionante.Forse ancora non perfetta, ma di certo seconda a pochi.

LE PAGELLE DEL NAPOLI

Meret 7: Il migliore dei suoi, para un rigore e ne sfiora un altro

Di Lorenzo 6: Sfiora il gol, preferisce però rimanere bloccato alla linea difensiva

Manolas 5,5: Torna da grande ex. Non commette grosse sbavatura, ma chiude in ritardo sul gol di Zaniolo

Koulibaly 5,5: Un po’ distratto, sbaglia qualche appoggio ed è spesso mal posizionato

Rui 5: Soffre la catena di destra della Roma e concede un rigore ad inizio ripresa

Callejon 5: Poco in partita. Anche lui ingenuo in occasione del primo rigore. Lozano 6: Dà qualcosa in più alla fase offensiva, portando brio. Fornisce l’assist a Milik

Zielinski 5,5: Il palo gli nega il l’1-1, ma soffre in fase di non possesso.

Ruiz 5: Un fantasma, non si vede mai.

Insigne 5,5: Prova a suonare la carica nella seconda parte del primo tempo, nel momento migliore dei suoi. Alla fine incide poco

Mertens 5,5: Anche il belga soffre l’aggressività della difesa della Roma, anche poco preciso nelle conclusioni. Llorente Sv

Milik 6:Segna un gol facile facile, nel finale spedisce sulla barriera un calcio di punizione da ottima posizione, dalla sua zolla.

Federico Leoni

fonte foto: calciomercato24.com

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.