Home News Simone Inzaghi, un anno dopo: rinnovo e un grande mercato per la...

Simone Inzaghi, un anno dopo: rinnovo e un grande mercato per la sua nuova Inter

0
Fonte tuttocampo.it

Ieri l’annuncio del prolungamento fino al 2024, il tecnico nerazzurro sarà il pilastro da cui ripartire per la squadra del futuro. La società, intanto, è protagonista sul mercato

Un anno fa gli interrogativi erano tanti. Finita la sbornia dello scudetto vinto da Antonio Conte l’Inter ha dovuto fare i conti con la dura realtà. Le casse del club non sorridevano e i sacrifici da fare vennero subito a galla. Il tecnico salentino non accettò il ridimensionamento e lasciò. Insieme a lui Hakimi e Lukaku, attratti dalle sirene estere, furono sacrificati sull’altare del fair play finanziario mentre il povero Eriksen dovette abbandonare la nave suo malgrado dopo il malore accusato durante l’Europeo.

La scelta come timoniere cadde su Simone Inzaghi, profilo scelto da Zhang e Marotta come ideale per riprendere il discorso sul solco tracciato da Conte. Molti lo accolsero con scetticismo. La squadra, grazie alle entrate economiche, fu completata con discreta soddisfazione.

Il mister dopo un inizio in sordina ha fatto ricredere in molti. L’inizio fu balbettante, poi la sua Inter iniziò a macinare risultati e soprattutto gioco. Tanti si sono stropicciati gli occhi di fronte al calcio dei nerazzurri. Nonostante il ridimensionamento tecnico l’Inter ha mostrato un gioco tra i migliori d’Italia ma anche ideale per competere a livello europeo. E’ quello che ha detto anche la Champions League con gli ottavi raggiunti dopo dieci anni e figurone annesso contro il Liverpool, nonostante l’eliminazione. Mettiamoci due trofei conquistati (Supercoppa e Coppa Italia), uno scudetto sfiorato e il quadro è completo. Certo, il campionato perduto a favore dei cugini rossoneri non è andato giù ai tifosi però non si può non considerare la stagione passata come più che positiva.

Ora l’estate, fatta di un ennesimo bisogno di liquidità ma che da ieri ha una certezza. Quest’ultima è proprio lui: Simone Inzaghi. Nella sede nerazzurra è andata in scena la firma sul contratto, con annesse parole al miele di Steven Zhang nei confronti del tecnico. Adesso, però, non si scherza più. Il primo anno di ambientamento è andato più che bene. Gli errori su cui l’allenatore dovrà riflettere, soprattutto a livello di gestione dei giocatori, ci sono stati. Il mister lo sa e sarà voglioso di migliorarsi.

Non si scherza più anche a fronte della squadra che l’Inter e la sua dirigenza stanno allestendo. Posta una dolorosissima partenza, che per gli esperti sarà quella di Milan Skriniar, i nerazzurri cercheranno di mettere su una rosa di grande livello.

Ieri fatti passi definitivi e cruciali per il ritorno in prestito di Romelu Lukaku, che potrebbe formare con Lautaro Martinez e Paulo Dybala, quest’ultimo in attesa di segnali dalla società per chiudere la trattativa, un tridente da spavento per gli avversari. Praticamente ufficiali a parametro zero il portiere Onana e Mkhitaryan, che oggi ha effettuato le visite mediche. Fatta anche per Bellanova, esterno destro del Cagliari, una delle rivelazioni dello scorso torneo nonostante la retrocessione. Rivelazione anche il giovane Asllani dell’Empoli, vicinissimo ai nerazzurri come vice Brozovic. La probabile partenza di Skriniar e quella già avvenuta di Perisic non passerebbero certo inosservate, ma la presenza già in rosa di Gosens e l’acquisto di un difensore come Bremer, già bloccato e anche lui in attesa delle mosse societarie, dimostrano la bontà del lavoro che la dirigenza nerazzurra sta facendo.

Marotta aveva parlato chiaro. Entro il 30 giugno o poco prima del ritiro la rosa dell’Inter sarà quasi definitiva. In effetti tutti i nodi stanno pian piano venendo al pettine. La palla ora è veramente nei piedi di Simone Inzaghi, il secondo anno sarà decisivo per il giudizio sul suo operato. Il rinnovo c’è, la squadra anche, ora non si può più sbagliare.

Glauco Dusso

Articolo precedenteCalciomercato: ufficiale Sadio Mané al Bayern Monaco
Prossimo articoloSerie A: Ferrieri Caputi sarà il primo arbitro donna nella massima serie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.