Home News Settima giornata Qualificazioni Euro 2020: Belgio e Italia staccano il pass

Settima giornata Qualificazioni Euro 2020: Belgio e Italia staccano il pass

0

Tonfo dell’Inghilterra nella Repubblica Ceca; la Spagna ad un soffio dall’obiettivo; la Francia espugna l’Islanda

Girone A: In questo raggruppamento vittoria importante della Repubblica Ceca, che batte 2-1 in casa l’Inghilterra agganciandola al primo posto in classifica. Gli inglesi però hanno una partita in meno e sono quindi ancora artefici del loro destino. Nell’altro match del girone pareggio a reti bianche tra Montenegro e Bulgaria.

Girone B: In questo girone vincono sia Ucraina che Portogallo. Gli ucraini del ct Shevchenko battono 2-0 la Lituania grazie ad una doppietta dell’atalantino Malinowski e consolidano il primo posto, i lusitani ne fanno tre al Lussemburgo (reti di Bernardo Silva, Cristiano Ronaldo e Guedes) e restano a -5 dalla vetta con una gara in meno. Lunedì prossimo lo scontro diretto decisivo a Kiev.

Girone C: In questo raggruppamento Bielorussia e Estonia pareggiano 0-0, ma il risultato più importante è senza dubbio la vittoria per 3-1 dell’Olanda sull’Irlanda del Nord. Grazie a Depay (doppietta) e L. De Jong gli Orange negli ultimi dieci minuti rimontato gli ospiti e li agganciano in classifica pur avendo una partita in meno. Stesso discorso per la Germania, anch’essa a quota 12 ma con una gara ancora da disputare.

Girone D: Termina e reti bianche l’incontro tra la Georgia e l’Irlanda. Successo di misura per la Danimarca sulla Svizzera. I danesi e gli irlandesi hanno 4 lughezze di vantaggio sulla Svizzera che però ha una partita in meno.

Girone E: In questo girone vittoria importante della Croazia, che vince 3-0 in casa contro l’Ungheria e rimane al primo posto in classifica. Decisiva la doppietta di Petkovic e il gol di Modric. Dietro i croati pareggiano Slovacchia e Galles per 1-1, con i padroni di casa che rispondono all’iniziale vantaggio gallese firmato Moore con una rete di Kucka. Gli slovacchi restano secondi a -3 dalla Croazia prima e a +1 dall’Ungheria. L’equilibrio regna.

Girone F: Al 94esimo la Norvegia in casa con King beffa la Spagna (Saul) riprendendola sull’uno a uno. Qualificazione rimandata pertanto per gli spagnoli. 0-3 della Romania sul campo della Nazionale delle Fær Øer. Poker svedese a Malta. Svezia a -5 e Romania a -6 dalla capolista Spagna.

Girone G: In questo raggruppamento vincono Polonia, Austria e Macedonia del Nord. I polacchi espugnano il campo della Lettonia per 3-0 grazie alla tripletta di un Lewandowski scatenato, gli austriaci battono invece 3-1 Israele mentre i macedoni hanno avuto la meglio sulla Slovenia per 2-1. La Polonia resta prima, a +3 sull’Austria e a +5 sulla Macedonia e sulla Slovenia.

Girone H: In questo raggruppamento tre partite terminate tutte con lo stesso punteggio. Turchia e Francia battono 1-0 rispettivamente Albania ed Islanda grazie alle reti di Tosun e Giroud. Entrambe le formazioni restano prime a pari merito, sarà dunque decisivo per il primato lo scontro diretto di lunedì in Francia. Islanda a -6 dalla coppia di testa. Successo di misura anche per Andorra, che ha la meglio in casa sull’altro fanalino di coda del girone, la Moldavia.

Girone I: In questo gruppo innanzitutto due goleade, che hanno visto protagoniste Belgio e Russia. I belgi ne hanno fatti addirittura nove al fanalino di coda San Marino, conquistando con tre giornate di anticipo l’accesso a Euro 2020, mentre i russi hanno avuto la meglio per 4-0 sulla Scozia, consolidando il secondo posto in classifica. Vince anche Cipro, 2-1 sul campo del Kazakistan, ma gli otto punti dal secondo posto (occupato dalla Russia), a tre giornate dal termine, sono una montagna veramente ripida da scalare.

Gruppo J: L’Italia dopo la delusione della mancata qualificazione al Mondiale del 2018 stacca il pass per l’Europeo con tre turni di anticipo e assicurandosi il primo posto sconfiggendo la Grecia Per 2-0. Clicca qui per l’analisi e le pagelle degli azzurri.

La Bosnia ne rifila 4 alla Finlandia e si incunea a due punti dal secondo posto occupato proprio dai finlandesi. Liechtenstein-Armenia termina 1-1. Gli armeni hanno gli stessi punti della Bosnia ed Erzegovina.

Luca Missori

(Fonte immagine: Inter-news.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.