Home News Serie B a un passo dal giro di boa: il Frosinone resiste...

Serie B a un passo dal giro di boa: il Frosinone resiste in testa, Gila fa ripartire il Genoa, che risalita il Pisa!

Fonte buoncalcioatutti.it
   Tempo di lettura 3 minuti

Il giorno di Santo Stefano si chiude il girone di andata mandando in pausa il campionato cadetto, diversi spunti e solita classifica corta per un torneo come di consueto incerto

Le feste bussano alla porta e anche la serie B si prepara ad andare in vacanza. Prima il dovere però. Il 26 dicembre, infatti, va in scena l’ultimo atto del girone d’andata che stabilirà le gerarchie per questa metà di stagione. La capolista è sempre il Frosinone di Fabio Grosso nonostante la debacle nell’ultimo turno in casa del ritrovato Genoa di Alberto Gilardino. Quest’ultimo è stato confermato alla guida del Grifone almeno fino alla pausa e i risultati (2 vittorie e un pareggio) finora gli danno ragione. Non approfitta della caduta ciociara la Reggina di Inzaghi che seconda in classifica accorcia solo a -3 la distanza dai gialloblu, visto il pareggio casalingo contro il Bari. Proprio i pugliesi insieme al Genoa tallonano i calabresi in terza piazza con la stessa distanza.

La zona playoff prosegue con quattro squadre a quota 26 punti. Tra queste un brillante Pisa che con il ritorno di D’Angelo in panchina ha messo insieme dodici risultati utili consecutivi (6 successi e 6 pareggi) che diventano tredici se contiamo l’ultima di Maran che pareggiò a Venezia. Concludono il quartetto l’altalenante Parma, la sorpresa Sudtirol e la Ternana. Quest’ultima dopo una partenza sprint si è un po’ sgonfiata visto anche il cambio in panchina con Andreazzoli che è subentrato a Cristiano Lucarelli. A una lunghezza dagli spareggi ecco il sempre positivo Ascoli (25 pt.) di Bucchi, vincitore a Cosenza nell’ultima giornata. Dietro i bianconeri è sprofondato il Brescia (24 pt.) che dopo una prima parte di piani alti ora si trova in difficoltà. Le tre sconfitte nelle ultime quattro sono costate il posto a Clotet, sostituito da Aglietti.

A seguire ecco il Palermo (23 pt.) che deve trovare un po’ di continuità. Trascinatore il capocannoniere Brunori, andato a segno anche nella vittoriosa gara contro il Cagliari. Proprio i sardi aprono il treno dei 22 punti. I rossoblu sono una delle delusioni del campionato finora, culminato con l’esonero di Liverani dopo il match in Sicilia. Appaiati con gli isolani anche Benevento e Modena che si sono scontrate nell’ultimo turno finendo con un salomonico 1-1. La zona calda, anch’essa cortissima, si apre con la Spal (20 pt.) di Daniele De Rossi che ha ripreso ossigeno andando a vincere a Parma. Poi tre squadre a 19. Venezia, sconfitto dal Perugia lunedì ma comunque risalito con l’avvento di Vanoli, Como e Cittadella. Chiudono Cosenza (17 pt.) e Perugia (16pt.).

L’incertezza regna sovrana e anche il giro di boa potrebbe dare una rimescolata alle carte. A seguire le vacanze, si riprende il 14 gennaio per una seconda parte di stagione tutta da scoprire.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.