Home News Serie A: via agli allenamenti di gruppo dal 18 maggio

Serie A: via agli allenamenti di gruppo dal 18 maggio

1

Il governo dichiara che si può procedere e tra una settimana si tornerà a lavorare in gruppo nel rispetto delle norme. Non c’è ancora ufficialità sulla ripresa del torneo

Un grande passo in avanti è stato compiuto oggi per la ripresa degli allenamenti in gruppo delle squadre di Serie A. Questo si apprende da una nota congiunta firmata dai ministri di Sport e Salute, Vincenzo Spadafora e Roberto Speranza e che sembra essere propedeutica alla ripresa del campionato. Infatti su quest’ultimo punto, si deciderà soltanto la settimana prossima, ma intanto a partire dal 18 i venti club di Serie A, torneranno ad allenarsi in gruppo. “Il parere richiesto dal Governo sul protocollo presentato dalla Figc è stato espresso dal Comitato Tecnico Scientifico e conferma la linea della prudenza sinora seguita dai ministeri competenti. Le indicazioni del Comitato, che sono da considerarsi stringenti e vincolanti, saranno trasmesse alla Federazione per i doverosi adeguamenti del Protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio“. Così i ministri della Salute Roberto Speranza e dello Sport, Vincenzo Spadafora, in una dichiarazione congiunta.

Dunque ora la palla passa alla Figic, che dovrà aggiornare il protocollo presentato e oggetto di discussione odierna, con quanto indicato dal CTS. Nel caso che alla ripresa degli allenamenti collettivi ci siano uno o più giocatori o addetti ai lavori positivi, le squadre dovranno essere sottoposte alla quarantena collettiva di 14 giorni. Questa è una delle indicazioni per le variazioni al protocollo, formulate dal Comitato Tecnico Scientifico nel parere chiesto dal Governo per la ripresa degli allenamenti collettivi dalla prossima settimana.

Ci saranno altri vertici a partire da domani, tra cui un Consiglio de Ministri, in cui si discuterà anche di questo argomento, poi mercoledi sarà la volta dell’assemblea di lega, che oltre al tema dei diritti televisivi per il triennio 2021-24, avrà all’ordine del giorno anche la ripresa del torneo e infine giovedi, il ministro Spadafora, riferirà alla Camera della questione.

Uno degli aspetti fondamentali che sono ancora in discussione e su cui si aspetta il 18 maggio è lo spostamento tra regioni: non ci sono ancora norme chiare in generale su questo aspetto e si tratta di un tema molto importante per la ripresa del campionato, in quanto è da valutare come e se sarà possibile giocare in città che hanno avuto un alto numero di contagi da Covid-19, come ad esempio Milano, Bergamo e Torino. Di recente si era pensato anche a far giocare tutte le restanti partite del torneo al centro-Sud. Un’ipotesi che ancora non è tramontata del tutto.

Fonte foto: PienetaEmpoli.it

Leonardo Tardioli

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.