Home News Serie A: Kucka e Gagliolo salvano il Parma, con lo Spezia finisce...

Serie A: Kucka e Gagliolo salvano il Parma, con lo Spezia finisce 2-2

1

I liguri vanno in vantaggio di due reti nella prima mezz’ora, gli emiliani dopo un lungo assedio trovano il pareggio in pieno recupero su rigore

Una partita bella, palpitante, piena di occasioni da una parte e dall’altra. Parma e Spezia hanno dato vita ad un match che di certo non ha annoiato i propri tifosi lasciandoli con il fiato sospeso fino all’ultimo minuto. Alla fine la tenacia mostrata dai padroni di casa nella ripresa è stata premiata, con i liguri che hanno retto bene per più di settanta minuti, ma sono crollati fisicamente nel finale. Vediamo nel dettaglio la cronaca della gara.

Nel primo tempo parte subito forte lo Spezia, che dopo due minuti va vicino al gol con Gyasi, ben imbeccato da Pogeba, il suo tiro però colpisce l’esterno della rete. Risposta immediata del Parma, con Gervinho che riceve un bel cross di Hernani dalla destra ma al volo spara sopra la traversa. Dopo un inizio frenetico, le due squadre si assestano e cominciano a studiarsi con più raziocinio. Il Parma tiene il pallino del gioco ma a cavallo della mezz’ora è lo Spezia ad andare in gol per ben due volte: prima Chabot svetta più alto di tutti su corner di Bastoni, poi Agudelo al limite dell’area raccoglie un’ottima sponda di Nzola e di sinistro manda la palla nell’angolino basso dove Sepe non può arrivare. Liguri avanti 2-0. Subìto l’uno-due, il Parma ha il merito di reagire in maniera immediata ed al 34′ accorcia le distanze: su punizione dalla trequarti Kurtic incorna di testa, Provedel salva tutto ma non può nulla sul tap-in vincente di Gagliolo. 2-1, partita esplosa nel giro di sei minuti. Prima del duplice fischio c’è tempo per una bella azione personale di Bastoni, che salta tre uomini ed impegna Sepe con un insidioso tiro dalla distanza, e un destro di Brugman a lato di poco. Per il resto non succede più nulla, il primo tempo termina con lo Spezia in vantaggio 2-1.

Nel secondo tempo ci si aspetta subito una reazione del Parma, ma lo Spezia tiene bene ed al 56′ va vicino al 3-1, con la conclusione dal limite dell’area del neo entrato Estevez che si stampa sul palo. Al 62′ si fa vedere anche il Parma, che sfiora il gol con un’azione pressoché identica a quella del 2-1: sugli sviluppi di una punizione Kurtic fa da torre per Gagliolo, questa volta però il terzino emiliano non c’entra il bersaglio. Dopo una girandola di cambi intorno all’ora di gioco, i padroni di casa provano ad accelerare, ma sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi prima con Agudelo e poi con Gyasi: il primo scalfisce l’esterno del palo con un tiro a giro di destro, il secondo non arriva su un bel cross rasoterra di Bartolomei. Negli ultimi quindici minuti il Parma chiude gli avversari nella propria metà campo, escluso un palo colpito da Verde al 78′. Provedel salva il risultato su Karamoh all’80’, deviando prontamente in angolo. All’84’ sempre Karamoh viene imbeccato bene da Kucka, ma da buona posizione calcia a lato. Lo stesso Kucka, tre minuti dopo, viene servito bene in area da Grassi, il suo tiro però fa la barba al palo. La porta di Provedel sembra stregata, ma il Parma non molla e nel recupero trova il pareggio: Terzi attera Cornelius in area, Marini non ci pensa due volte ed assegna il rigore che Kucka trasforma con freddezza. E’ l’ultima occasione del match, che finisce 2-2. Un risultato giusto, soprattutto per lo sforzo profuso dal Parma nella ripresa. I ducali salgono a quota quattro punti, a -1 da uno Spezia che a differenza della gara con la Fiorentina esce dal campo con l’amaro in bocca per il pareggio ottenuto.

Luca Missori

(Fonte immagine: Sport.sky.it)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.