Home News Sebastiano Rossi, il gigante mica tanto buono

Sebastiano Rossi, il gigante mica tanto buono

   Tempo di lettura 1 minuto

E’ questa la rappresentazione che si fa di lui dopo diversi episodi nel corso sia della sua carriera agonistica che della sua vita privata

Eppure non sembra affatto un cattivone, almeno per quanto emerge dalla sua ultima intervista rilasciata ieri alla Gazzetta dello Sport. Seba Rossi, come veniva chiamato ai tempi del Milan, dice di aver commesso degli errori, ma chi non ne fa? Ricorda i suoi trascorsi al Milan, i tanti trofei vinti e anche la possibilità di giocarsi la titolarità in nazionale e magari anche la partecipazione al mondiale del ’94. Chissà come sarebbe finita con lui tra i pali. Ah, quei rigori! A noi piace ricordarlo come atleta, un ragazzone di quasi due metri che era davvero bravo, persino nelle parate a terra, nonostante l’altezza. Probabilmente non era eccezionale con i piedi, ma all’epoca non era richiesto in maniera spasmodica come oggi ed infatti lo si ricorda come un portiere completo, persino un precursore del suo ruolo, ed in molti lo avrebbero visto di buon occhio a difendere la porta con la maglia azzurra addosso.

Fonte foto: milannews.it

Luigi A. Cerbara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.