Home News Scommesse: Fagioli squalificato forse 7 mesi, Zaniolo e Tonali verso l’interrogatorio

Scommesse: Fagioli squalificato forse 7 mesi, Zaniolo e Tonali verso l’interrogatorio

   Tempo di lettura 2 minuti

Lo juventino ha patteggiato in giornata mentre i due giocatori di Premier League vogliono parlare con la Procura

Continuano gli aggiornamenti sulla questione scommesse. Dopo la notizia dei giorni scorsi (leggi qui), i 3 giocatori accusati di scommettere su siti illegali hanno preso una decisione riguardo alla loro difesa. Andando per ordine, Nicolò Fagioli ha ammesso di aver scommesso, soffre di ludopatia ha affermato il suo agente. Il centrocampista bianconero ha patteggiato in giornata e dovrebbe essere squalificato per 7 mesi. La squalifica non inizierà però da oggi ma da quando ci sarà l’ufficialità da parte della Procura. Il centrocampista bianconero salterà la stagione in corso e tornerà al servizio di Allegri in estate.

Per quanto riguarda Sandro Tonali il calciatore intende autodenunciarsi e collaborare con la procura per evitare una lunga squalifica e per risolvere, così come Fagioli, questa situazione. L’unico dei tre che ha scelto un modo alternativo per difendersi è Nicolò Zaniolo il quale ha ammesso di aver scommesso su siti illegali ma di averlo fatto in maniera inconsapevole e soprattutto sostenendo di aver giocato solo a giochi di carte e non sul calcio.

Ritengo che questo scandalo, se così si può definire, possa tornare utile per combattere il problema del gioco d’azzardo. Casi come quelli di Fagioli devono far capire a chi di dovere che, così come le persone non famose, anche i calciatori o chi, apparentemente, vive una vita più felice può essere ludopatico o può cadere vittima del gioco d’azzardo. Inoltre negli ultimi anni la percentuale di scommettitori nei più giovani è aumentata e questo non è per niente positivo. Per la cronaca, ognuno può fare ciò che vuole con i propri soldi a patto che non ci si rovini la vita o che non sia illegale.

Vorrei chiarire una cosa: non tutti coloro che scommettono sono ludopatici. La ludopatia è una vera e propria malattia che, inconsciamente, ti obbliga a scommettere. Proprio per questo ci tengo a dire che, almeno a livello umano, l’ammissione di essere ludopatico è da apprezzare. Quando si ha un problema è molto difficile ammetterlo, soprattutto essendo un personaggio pubblico come il centrocampista juventino.

Spero, come detto in precedenza, che da questa situazione si possa uscire con una maggiore consapevolezza a riguardo e che si aiutino i giovani calciatori ad evitare scenari simili.

Fonte foto: calciomercato.com

Davide Farina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.