Home News Sassuolo piange Giorgio Squinzi, la partita col Brescia ora può slittare

Sassuolo piange Giorgio Squinzi, la partita col Brescia ora può slittare

0
Fonte i-talicon.it

Il patron della squadra emiliana è scomparso ieri dopo una lunga malattia, aveva 76 anni. Da valutare ora gli scenari che si aprono per la società, nell’immediato ci potrebbe essere il rinvio del match di domani al Rigamonti

La favola che ha portato il Sassuolo al suo culmine, ovvero la promozione in A nel 2013, ha un nome e un cognome: Giorgio Squinzi. La triste notizia arrivata nella giornata di ieri ha provocato un lungo flashback in tutti gli appassionati. Fu lui a prendere per mano la società emiliana e a condurla dalla C2, divisione in cui militava nel 2002, alla massima serie. Un viaggio di undici anni in cui l’imprenditore della Mapei, azienda ereditata dal padre, ha dato tutto per la casacca neroverde. Con la serie A regalò al Sassuolo e ai suoi tifosi lo stadio di proprietà, il vecchio Giglio di Reggio Emilia. Rimodernato e rinominato “Mapei Stadium” è uno degli impianti fiore all’occhiello del panorama italiano. Il Sassuolo è diventata col tempo una società esempio arrivando inoltre alla qualificazione in Europa League con Eusebio Di Francesco nella stagione 2015/16.

Squinzi ha sempre fatto della passione il suo motore ispirandosi a figure imprenditoriali del calcio come Moratti, Berlusconi ecc. Molti i messaggi di cordoglio e ricordo arrivati nella città emiliana. Tra i più toccanti sicuramente quello di Francesco Acerbi, ora alla Lazio, ma grande protagonista in maglia neroverde: “Mi sei stato vicino in uno dei momenti più bui della mia vita, per questo ti sarò per sempre grato. Per me sei stato come un padre e ti sarò per sempre riconoscente, resterai sempre nel mio cuore. GRAZIE Presidente“.

Adesso è difficile immaginare gli scenari futuri per il Sassuolo, chissà che i figli Marco e Veronica, già facenti parte della Mapei, non decidano di proseguire il solco tracciato dal padre.

Parlando di attualità si fa sempre più forte la probabilità di rinvio della partita in programma domani sera tra Brescia e, appunto, Sassuolo. La società ha annullato la conferenza stampa di Roberto De Zerbi ed è successo lo stesso da parte delle rondinelle per Eugenio Corini. La squadra oggi non si è allenata e parteciperà a una veglia di preghiera nel pomeriggio. Lunedì sono stati programmati i funerali nel Duomo di Milano.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.