Home News Qui Udinese, vincere col Parma per cambiare la rotta

Qui Udinese, vincere col Parma per cambiare la rotta

0

Tre gare, altrettante sconfitte, zero gol segnati: Luca Gotti coi ducali si gioca tutto

Parma e Fiorentina in campionato, Vicenza in Coppa Italia. E il Milan il primo novembre. Potrebbe non sedere in panchina l’ex secondo di Sarri al Chelsea alla Dacia Arena per la prima gara di novembre contro i rossoneri. Tutto dipenderà da due sfide -contro i viola sicuramente la più proibitiva, contro i gialloblù quella da vincere a ogni costo, alle 18 di domenica in casa, ma soprattutto, servirà cancellare quello zero nella casella dello score, dopo le sconfitte contro Verona, Spezia e Roma.
I bianconeri non segnano dal 2 agosto, ultima di campionato, quando Okaka decise il match contro il Sassuolo. Da allora, oltre alle tre gare di campionato, rovesci anche contro Venezia e Spal in amichevole.

Eppure, c’è da dirlo, l’Udinese è la squadra che, numeri alla mano, ha collezionato più passaggi chiave, dribbling e possesso palla negli ultimi venticinque metri. Senza però mai finalizzare.
Una sferzata per l’attacco dovrebbe arrivare dal mercato, con l’arrivo di Pussetto e dell’ex Milan Deulofeu.
Radio infermeria non aiuta affatto. A cominciare dalla porta, dove Musso -elemento tra i migliori dei friulani- ne avrà per un mese circa a causa di un problema al ginocchio; Mandragora, rimasto di proprietà della Juve ma parcheggiato a Udine, deve fare i conti con la rottura del crociato anteriore e del menisco esterno del ginocchio destro. Intanto una settimana fa il primo contagiato in casa bianconera; il dg Pierpaolo Marino, non senza una vena polemica, dichiara: “”Il coronavirus ha falcidiato le squadre, è necessario togliere i limiti alle liste gara”.

Contro la banda Liverani i bianconeri potrebbero schierare il 3-5-2. Lo stesso Musso non fa pronostici sul sostituto (“Nicolas e Scuffet si allenano sempre al massimo” alla tv ufficiale del club) ma l’ex Verona sembra in vantaggio nelle gerarchie. Nuytinck, De Maio e Becão in difesa, alla mediana il Tucu Pereyra, Ouwejan e Arslan affiancheranno de Paul, unico intoccabile assieme a Kevin Lasagna. Okaka rischia il posto in favore proprio di Pussetto o Nestorovski.

A Gotti serviranno gol: non pochi, non maledetti, sicuramente subito. Servono questi, per poter continuare l’avventura in terra friulana.

Fonte Foto: mondoudinese.it
Valerio Campagnoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.