Home News Quante occasioni! Tutti gli allenatori senza panchina

Quante occasioni! Tutti gli allenatori senza panchina

   Tempo di lettura 4 minuti

Da Nagelsmann a Zidane, diversi top sono disponibili e rischiano di non allenare nella prossima stagione

Spesso, e anche giustamente, ci si concentra solo sul mercato dei calciatori per scoprire dove andrà un determinato giocatore o chi acquisterà la nostra squadra del cuore. In questo articolo invece parleremo del mercato allenatori, andando ad analizzare le situazioni dei manager ancora senza panchina.

Il primo nome libero è quello di Zinedine Zidane, fermo ormai da due anni dopo le due esperienze al Real Madrid. Zizou è stato accostato più volte alla Francia e al PSG e nelle ultime settimane ha rifiutato un’offerta faraonica dell’Al-Ittihad, squadra di Benzema. Il francese ha comunque espresso il desiderio di tornare ad allenare. Al contrario Antonio Conte, senza panchina da quattro mesi dopo aver allenato il Tottenham, attende un’offerta che lo stimoli ma senza avere fretta. Si è vociferato molto su un suo ritorno in Serie A ma è difficile che accada prima dell’inizio del campionato. Julian Nagelsmann si trova in una situazione delicata considerando il roboante esonero dal Bayern e il doppio rifiuto a Paris Saint-Germain e Tottenham. Il tedesco ha mostrato grandi competenze a livello tattico ma forse anche un po’ di inesperienza a livello umano e nella gestione del gruppo. Un altro allenatore disponibile è Christophe Galtier, fresco di esonero dal PSG. Il francese era stato accostato al Napoli, che poi ha preferito Rudi Garcia, ma è ancora legato ai parigini fino al 2024. Qualora un club gli offrisse la panchina, l’allenatore dovrebbe prima discutere la risoluzione con Al-Khelaifi. Galtier inoltre andrà a processo il prossimo 15 dicembre con l’accusa di molestie morali e discriminazioni nella sua parentesi al Nizza. Questa situazione probabilmente impedirà al marsigliese di allenare prima del processo.

Antonio Conte e Zinedine Zidane prima di un Inter-Real Madrid di Champions League (2020)

Profilo molto interessante quello di Ole Gunnar Solskjaer che al Manchester United ha raggiunto una finale di Europa League e due qualificazioni alla Champions League. Il norvegese è fermo da quasi due anni dopo l’esonero a novembre 2021. Va contestualizzata la stagione complicata di Graham Potter al Chelsea e, a mio avviso, va data un’altra opportunità a questo allenatore che, soprattutto al Brighton, ha mostrato grandi cose. Negli scorsi mesi si è parlato di un suo approdo in due squadre della Premier League: il Southampton, che è sfumato vista la retrocessione dei Saints, e il West Ham, anche qui molto complicato vista la Conference League conquistata da Moyes. Deve riprendere in mano la carriera Frank Lampard dopo gli ultimi esoneri con Chelsea ed Everton e cercare una squadra che gli dia tempo e fiducia per poter lavorare al meglio. L’inglese ha trascorso gli ultimi mesi della stagione al Chelsea ad interim ma ha comunicato che non accetterà più incarichi del genere. Ancora senza panchina anche Gennaro Gattuso, che nelle scorse settimane sembrava vicino ad un approdo in Arabia Saudita, e Igor Tudor, ex allenatore di Marsiglia e Verona e accostato più volte alla Juve come sostituto di Allegri.

Graham Potter e Frank Lampard prima di un Chelsea-Brighton (2019)

Questo il quadro dei migliori tecnici ancora senza panchina. Tutte le squadre più importanti hanno già scelto o confermato gli allenatori per la prossima stagione ma chissà che, a stagione in corso o l’estate prossima, uno di questi coach venga chiamato ad allenare. Da segnalare che nell’estate 2024 il Real Madrid sarà senza allenatore visto l’accordo tra Ancelotti e il Brasile.

Fonti foto: calciomercato.com, Getty Images

Davide Farina

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.