Home News Premier League: l’Aston Villa è in zona Champions League ed ora sogna...

Premier League: l’Aston Villa è in zona Champions League ed ora sogna in grande

   Tempo di lettura 3 minuti

La formazione di Emery era partita con l’obiettivo di migliorare il settimo posto della scorsa stagione ed ora si ritrova a due punti dal primo posto occupato dall’Arsenal 

La Premier League, oltre ad essere il campionato più spettacolare del mondo, è anche quello più imprevedibile. Tutte le squadre possono perdere punti e partite contro tutte le altre e talvolta anche le imprese più impensabili possono realizzarsi. In Fa Cup di questi miracoli si è perso il conto, ma anche in campionato delle volte l’impossibile si è tramutato in realtà. Basti pensare alla vittoria del Leicester nel 2016. Da lì in poi, c’è stato un sostanziale monopolio imposto dal Manchester City di Pep Guardiola, quasi impossibile da scalfire. Questo inizio di stagione però ci ha finora restituito la lotta al vertice più equilibrata da tanti anni a questa parte. 

Tra le contendenti al primato, insieme ai Citizens, ci sono Arsenal, Liverpool Tottenham, ma c’è anche una sorpresa: è l’Aston Villa, anche se di sorpresa si può parlare fino ad un certo punto. A guidare i Villans c’è Unai Emery, mister Europa League. Ne ha vinte tre col Siviglia ed una col Villarrèal. Adesso sta stupendo anche in campionato. Il tecnico basco è un maestro nel prendere squadre di media classifica e farle competere ad alto livello, sia in patria che in Europa. Un allenatore camaleontico, abile gestore, capace di adattarsi di volta in volta all’avversario di turno ed alle caratteristiche dei propri giocatori. 

Un qualsiasi allenatore però può poco senza calciatori di qualità farebbe fatica a dare forma concreta alle sue idee sul campo da gioco e l’Aston Villa, pur non avendo una rosa profonda come le altre big della Premier League, di qualità ne ha in abbondanza. In porta, c’è il Dibu Martinez, decisivo quasi quanto Messi nella vittoria dell’Argentina all’ultimo mondiale qatariota. In difesa, spicca Pau Torres, già pupillo di Emery ai tempi del Villarrèal. A centrocampo, il leader tecnico è il brasiliano Douglas Luiz, qualità e quantità, freddezza dal dischetto, il gioco dei Villans passa attraverso di lui.

Il vero punto forte però del nuovo Aston Villa è il reparto offensivo: Ollie Watkins è il bomber e capocannoniere della squadra, già sette gol per lui e presenza fissa ormai nella nazionale inglese.

Al momento i Villans sono quarti in classifica, a -2 dal primo posto occupato dall’Arsenal. L’obiettivo è migliorare la settima piazza della scorsa stagione e conquistare la Conference League, d’altronde con uno come Emery in panchina le coppe europee sono sempre un obiettivo prima che un sogno. Chissà però che l’Aston Villa non possa regalare ai propri tifosi un sogno ancora più grande, lì nel campionato dove tutto è possibile.

Luca Missori

(Fonte immagine: TheTimes.co.uk)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.