Home News La riscossa del calcio inglese nelle coppe europee

La riscossa del calcio inglese nelle coppe europee

0

Tra Champions ed Europa League sono ben sei le formazioni d’Oltremanica ai quarti di finale

La Premier League è tornata a far la voce grossa in Europa. Dopo anni in chiaroscuro, le squadre inglesi sono tornate protagoniste nelle manifestazioni internazionali.

Champions League

Infatti, in Champions League sono ancora in corsa quattro squadre. Sicuramente una dirà addio alla competizione visto che è in programma Tottenham-Manchester City, ma in semifinale potrebbero esserci tre compagini a rappresentare la nazione dei tre leoni.

L’ein plein a questo punto della manifestazione non si verificava esattamente da dieci anni. Nella stagione 2008/2009 ai quarti di finale figuravano Chelsea, Liverpool, Arsenal e Manchester United.

Anche in quel caso ci fu un derby, nella fattispecie tra Blues e Reds, vinto dall’allora squadra di Guus Hiddink. Nessun problema per Gunners e Red Devils che approdarono in semifinale senza problemi.

Europa League

Oggi però le gerarchie in Premier League sono leggermente cambiate. Chelsea e Arsenal sono in Europa League e figurano tra le favorite per la vittoria finale. A Stamford Bridge hanno già assaporato il sapore del successo nel 2013, mentre sull’altra sponda del Tamigi ci si affida al jolly Unai Emery (vincitore per tre volte di fila alla guida del Siviglia dal 2014 al 2016) per alzare al cielo il trofeo.

L’unica eliminata finora è il Burnley. Il club della contea del Lancashire ha detto addio anzitempo all’Europa League nei play off estivi contro l’Olympiacos.

Storia recente e prospettive future squadre Premier League

Le ultime affermazioni di formazioni britanniche nelle due competizioni risalgono al 2012 (affermazione del Chelsea in Champions League) e nel 2017 (il Manchester United di Mourinho in Europa League).

Troppo poco per un movimento calcistico abituato a primeggiare a certi livelli. Inoltre la Premier League è uno dei campionati più seguiti e col maggior numero di introiti derivanti da sponsor e pay-tv. Di conseguenza questa flessione internazionale era inspiegabile Adesso però, il vento sta cambiando nuovamente in positivo.

Solitamente la qualità del campionato è una cartina al tornasole in Europa. Un dato importante in tal senso è che negli ultimi dieci anni in Inghilterra nessun team si è affermato per due anni di fila.

Dunque, è iniziata una nuova era, con la fine del dominio spagnolo e il ritorno delle inglesi. Il Manchester City dopo anni di tentativi andati a vuoto vuole provare ad assaporare la gioia della prima volta in Champions. Il Liverpool sconfitto nella polemica finale dello scorso anno contro il Real Madrid, ha voglia di riprovarci. Manchester United ed Tottenham si candidano ad essere le sorprese.

Antonio Pilato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.