Home News “Pazzo” Verona, che voglia di Serie A!

“Pazzo” Verona, che voglia di Serie A!

0

Entusiasmo al ritiro di Primiero, con un Pazzini in grande spolvero

Conquistata la Serie A, il Verona lavora a testa bassa per allestire una squadra in grado di mantenere tranquillamente la categoria, offrendo un buon calcio.

Capofila del nuovo corso veronese è bomber-Pazzini, simbolo della squadra e giocatore di statura universalmente riconosciuta.

Alle soglie dei 35 anni, “il Pazzo” ha un ultimo anno di contratto con gli scaligeri e spera di togliersi ben più di qualche soddisfazione perché, come recentemente dichiarato, si sente “più a casa in A che in B”. Comprensibile, per un attaccante con 25 presenze in nazionale maggiore.

Ma il patron Setti non si accontenta solo delle certezze casalinghe, è infatti partita l’operazione-mercato, che ha già fatto arrivare a Verona nomi di non poco conto. Prima Salvatore Bocchetti, svincolatosi dallo Spartak Mosca, e adesso Miguel Veloso, centrocampista che potrebbe rivelarsi preziosissimo per il gioco di Juric.

In attacco prosegue la corte serrata a Donnarumma del Brescia, un piccolo “caso Griezmann” in salsa nostrana. I lombardi non vorrebbero perderlo, ma il giocatore potrebbe cedere alle lusinghe scaligere per andare a rinforzare, e di molto, l’attacco gialloblù.

Juric, chiamato a raccogliere la pesantissima eredità di Alfredo Aglietti, potrebbe riproporre anche in Veneto l’inossidabile 3-4-3 (talvolta rivisitato in versione 3-4-1-2). Servono allora giocatori di gamba e non solo di tocco.

Fosforo nel mezzo ( e l’acquisto di Veloso testimonia la stima del tecnico per il giocatore sin dai tempi del Genoa), ma soprattutto grande passo sulle corsie offensive. Altrimenti si gioca in 9.

Al D.S. D’Amico l’arduo compito di completare le falle dell’organico per regalare al croato un giocattolo da far funzionare.

Antonio Soriero

(Fonte dell’immagine: Getty Images su hellas1903.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.