Home News Parma-Bologna 2-2, beffa ducale per Mihajlovic

Parma-Bologna 2-2, beffa ducale per Mihajlovic

1

Kurtic ed Inglese regalano ai gialloblù un pareggio insperato nei minuti di recupero

Al Tardini va in scena il derby emiliano delle “tranquille”, di quelle squadre che con un pizzico di cattiveria avrebbero potuto competere seriamente per un piazzamento in Europa League. Il traguardo non è matematicamente impossibile da raggiungere, ma una serie di 4 sconfitte consecutive per il Parma e la caduta casalinga del Bologna con il Sassuolo, hanno complicato i piani dei due tecnici.

D’Aversa stupisce tutti schierando un tridente più che atipico con Darmian sulla destra, Kucka punta centrale e Sprocati sulla fascia sinistra. Risponde Mihajlovic con il trio più collaudato formato da Orsolini, Barrow e Sansone.

Formazioni ufficiali:

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Hernani, Scozzarella, Kurtic; Darmian, Kucka, Sprocati.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Dijks; Dominguez, Medel, Soriano; Orsolini, Barrow, Sansone.

Il film della partita – Dopo la debacle di mercoledì scorso con il Sassuolo, a cui ha fatto seguito la polemica fra Mihajlovic e alcuni presentatori di Sky Sport, il Bologna torna in campo per cancellare qualsiasi tipo di ombra con il bel gioco. Bastano tre minuti e l’esperto difensore felsineo Danilo salta più alto di tutti in area trafiggendo Sepe con uno splendido colpo di testa. La reazione dei ducali è priva di nerbo e non fa che aumentare la fiducia del Bologna che al 16′ raggiunge il doppio vantaggio grazie ad una bellissima conclusione di Soriano che si infila all’angolino sinistro. Partenza supersonica dei rossoblu che lascia basiti gli uomini di D’Aversa, i quali si trovano di fronte una squadra cinica che si chiude a riccio e riparte in maniera magistrale con le serpentine di Orsolini che fanno strabuzzare gli occhi, ma non portano ad ulteriori segnature.

Nella seconda frazione oltre ad una girandola di sostituzioni che ha spezzettato il gioco, l’hanno fatta da padrone la stanchezza e qualche conclusione dalla lunga distanza. Il Parma si sveglia negli ultimi dieci minuti, prima con Grassi all’82 che impegna Skorupski e poi con Inglese che colpisce a colpo sicuro, ma un difensore felsineo salva sulla linea. Il forcing ducale viene premiato al 93′ con la rete di Kurtic. Il colpo di scena, però, arriva due minuti dopo con il pareggio di Inglese che lascia l’amaro in bocca ai tifosi del Bologna.

Il Parma rompe il maleficio della sequenza di sconfitte consecutive, ma rimane nel limbo della classifica. Il Bologna getta al vento l’ultima possibilità di dire la sua per la corsa all’Europa League.

FOTO: Tuttomercatoweb.com

Marco Fabio Ceccatelli

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.