Home News Nouri torna alla vita, ma non trova una bella sorpresa

Nouri torna alla vita, ma non trova una bella sorpresa

1

Il giovane giocatore dell’Ajax si è svegliato dopo circa tre anni di coma, ma ha ricevuto subito una brutta sorpresa

Il calvario di Nouri è incominciato l’8 luglio del 2017, quando, durante una partita amichevole di preparazione ai fini dell’imminente avvio di stagione, contro i tedeschi del Werder Brema il ragazzo accusa un malore.

I primi segnali di ripresa erano stati registrati dopo circa un anno di coma, ma la via della guarigione era ancora estremamente lunga e soprattutto incerta.

Molti suoi compagni, che continuavano nella loro carriera, lo ricordavano spesso nelle esultanze dopo un gol, anche Justin Kluivert lo aveva fatto durante la stagione scorsa.

Il caso di questo giovane talento era stato accantonato, d’altronde non c’era nessun tipo di notizia in merito.

Ieri all’improvviso è arrivata la notizia, portata dal fratello: “Appie ha lasciato l’ospedale, non è più in coma ed è a casa: dorme, mangia, aggrotta le sopracciglia, ma non si alza dal letto ed è molto dipendente. E’ consapevole di dove si trova ed è importante che stia in famiglia. E’ possibile comunicare con lui, guardiamo anche le partite di calcio registrate e reagisce”

Tutto è bene quel che finisce bene?

Non proprio!

Ovviamente, il fatto che Nouri sia tornato alla vita è la cosa indiscutibilmente più importante ma soffermiamoci per un momento sul comportamento dell’Ajax.

I “lanceri” hanno tenuto in rosa il giocatore, pagandolo regolarmente, per tutta la durata della sua malattia, mostrando una sensibilità fuori dal comune ma non si può dire che anche adesso stiano mantenendo la stessa linea d’azione e di pensiero.

Gli olandesi si sa, sono abili mercanti e questo, spesso, li porta a non vedere al di là dei freddi numeri: l’Ajax ha avuto bisogno di abbassare le spese e così, non appena hanno potuto, hanno licenziato Nouri.

Bentornato alla vita reale, ragazzo.

Fonte Foto: forzaroma.info

Firma: Alessandro Nardi

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.