Home News “Non snobbatela”: la Roma ascolta i tifosi e batte 4-0 l’Entella. Analisi...

“Non snobbatela”: la Roma ascolta i tifosi e batte 4-0 l’Entella. Analisi e pagelle

0
Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 14/1/2019 Roma (Italia) Sport Calcio Roma - Virtus Entella TIM Cup 2018/2019 - Stadio Olimpico di Roma Nella foto: Patrik Schick festeggia il suo secondo goal con i compagni Photo Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 14/1/2019 Rome (Italy) Sport Soccer Roma - Virtus Entella TIM Cup 2018/2019 - Stadio Olimpico of Rome In the pic: Patrik Schick celebrates his second goal with teammates

I giallorossi tornano al successo in Coppa Italia e approdano ai quarti contro la Fiorentina

“Non snobbatela, noi ci teniamo”. Così la Curva Sud ha inaugurato la prima gara interna del 2019, con uno striscione inequivocabile. Sono negli occhi di tutti, infatti, le recenti sconfitte in Coppa Italia contro Torino, Lazio e Spezia. E la Roma ha preso sul serio la sua gente, passando senza problemi contro l’Entella.

Di Francesco, nel riscaldamento, deve rinunciare a Perotti, e dopo pochi minuti di gara a Juan Jesus. Tornano dal primo minuto Karsdorp e Pastore. Davanti ancora chance per Schick. Ed è proprio il ceco il protagonista dei primi secondi di gioco, portando immediatamente i suoi in vantaggio con una bella girata di tacco su cross basso di Under. L’Entella accenna una timida reazione, provandoci da palla ferma ma trovando sempre un attento Olsen. I giallorossi amministrano l’intera prima frazione, e trovano il raddoppio soltanto poco prima del duplice fischio, con Marcano, subentrato a Jesus, che gira a rete dall’interno dell’area. Si arriva così alla ripresa, che è pura accademia per la Roma. La squadra di Di Francesco, infatti, dilaga, nel punteggio e nelle occasioni da gol. Il 3-0 lo firma Schick, con una bella rasoiata a giro. Nel finale arriva anche il definitivo poker di Pastore, che dopo un uno-due al limite dell’area batte Paroni a tu per tu. Finisce 4-0 per i giallorossi.

Buone notizie per la Roma, che apre l’anno come aveva chiuso il precedente, ovvero con una vittoria. C’era un pericolo rilassamento, viste le figuracce rimediate negli ultimi anni in Coppa Italia, ma la squadra di Di Francesco, anche grazie all’immediato vantaggio, ha interpretato bene il match. La differenza di valori in campo è stata evidente, ma quantomeno i capitolini sono apparsi grintosi e volenterosi. Col nuovo anno, però, continua la sfortuna. Nel riscaldamento, infatti, la Roma ha perso Perotti, mentre dopo 5 minuti di gioco Juan Jesus, le cui condizioni appaiono abbastanza serie. La nota positiva l’esordio del 2001 Riccardi, primo millennial ad esordire in giallorosso e considerato il talento più lucente del vivaio. La Roma approda dunque ai quarti di finale, dove l’attenderà la Fiorentina.

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO

“Mi è piaciuto molto l’atteggiamento della squadra, anche se nel primo tempo per 15/20 minuti non mi è piaciuta tantissimo, abbiamo concesso troppe ripartenze, sapevamo che avrebbero cercato fi giocare con palle alte e avremmo dovuto leggere prima alcune situazioni. Dopo il secondo e il terzo gol la squadra mi è piaciuta tantissimo anche per la continuità”

LE PAGELLE DELLA ROMA

Olsen 6,5: Un solo intervento, neanche troppo semplice sulla punizione di Nizzetto. Sempre attento.

Karsdorp 6: Appare leggermente arrugginito, soprattutto quando c’è da andare sul fondo e crossare, ma era prevedibile.

Jesus SV. Marcano 6,5: Comincia male rimediando un cartellino giallo, si riscatta con il gol del raddoppio.

Fazio 6: Capitano di giornata e leader ritrovato. L’avversario era quello che era, ma il Comandante riparte con un nuovo spirito.

Kolarov 6: Non si svena lì sull’out mancino. Gara equilibrata e senza troppi sussulti, ma comunque sufficiente.

Cristante 6,5: Sempre sicuro col pallone tra i piedi. Sta prendendo sempre di più le misure del centrocampo giallorosso.

Pellegrini 6: Qualche buona intuizione e un’ottima intesa con Cristante. Riccardi SV

Pastore 6: Troppo lento per essere vero. Anche su ritmi praticamente inesistenti, l’argentino non riesce ad incidere. Il gol, quantomeno, salva la faccia.

Kluivert 6: Buoni spunti e discreta vivacità. A volte troppo acerbo.

Under 6,5: Due assist, tante accelerazioni e una continua crescita. Il turco è uno dei punti fermi di questa squadra, oltre che tra i più continui.

Schick 7: Una doppietta e la voglia dei giorni migliori ritrovata. Il 2019 puo’ segnare un nuovo inizio per il ceco, i cui numeri in zona gol, piano piano, continuano a crescere.

Di Francesco 6,5: Bravo a mantenere alta la concentrazione dei suoi. La Coppa Italia deve essere un obiettivo concreto per questa squadra.

Federico Leoni

fonte foto: forzaroma.info

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.