Home News Miglior difesa e miglior attacco: Milano si è ripresa la serie A!

Miglior difesa e miglior attacco: Milano si è ripresa la serie A!

0
Fonte sport.sky.it

Il campionato che volge al termine ha certificato il ritorno delle società meneghine ai vertici, la prossima stagione ci si aspetta il rientro della Juventus per un torneo ancora più combattuto

Milan e Inter si giocano lo scudetto. Durante il dominio juventino durato nove campionati le squadre di Milano erano praticamente sparite dai radar. A parte il primo scudetto di Antonio Conte, 2011-12, dove il Milan ancora contendeva la prima posizione alla Vecchia Signora, le successive annate hanno visto prima il Napoli e poi la Roma contendere la vittoria finale. A riportare in auge la Milano calcistica è stato proprio Conte. Il suo approdo all’Inter ha di fatto sancito il ritorno all’ombra del Duomo dei vertici del calcio italiano, terminando la sua prima stagione a un punto dalla Juve di Sarri.

Lo scorso anno, invece, l’exploit è stato totale. Vittoria dello scudetto interista e secondo posto del Milan di Pioli, autentica rivelazione, che ha gettato le basi per quello che si sta verificando oggi. Domenica ci sarà l’ultimo atto dell’attuale torneo e proprio Milan e Inter combatteranno fino all’ultimo minuto per aggiudicarselo. Rossoneri grandi favoriti, infatti manca solo un punto alla matematica certezza del titolo, ma nella storia del nostro campionato c’è più di una fattispecie in cui le sorprese hanno fatto capolino proprio a un metro dal traguardo.

Vittoria finale a parte il ritorno di Milano nella nostra serie A è sancito anche dai numeri. Il Milan, insieme al Napoli, è la miglior difesa del campionato. L’addio di Donnarumma si pensava potesse minare le certezze della retroguardia del Diavolo. L’arrivo, invece, di Mike Maignan e l’affermarsi di un baluardo come Tomori hanno fatto ricredere i più. Non solo, il grave infortunio di Kjaer non ha assolutamente scalfito la forza del bunker rossonero. Pioli ha trovato in Kalulu, acquistato per pochi spiccioli la scorsa stagione per fare il terzino destro, un sorprendente interprete del ruolo di centrale. Col passare delle partite l’affiatamento della linea a quattro ha fatto il resto. Calabria, coadiuvato da Florenzi, e Theo Hernandez concludono il miglior reparto difensivo d’Italia con 31 reti subite in 37 giornate.

Per quanto riguarda l’attacco è l’altra sponda del Naviglio a sorridere. I bombardieri di Inzaghi guidano la classifica dei gol fatti. Miglior stagione di sempre per Lautaro Martinez che ha ancora un match per arrotondare il suo score di 21 reti in campionato, corroborato da altre 4 segnature nelle altre competizioni. E’ tutta la squadra, però, che ha contribuito ai gol realizzati. Annata da incorniciare per Perisic, autore di gol e assist a profusione. Lo stesso Dzeko ha dato il suo contributo finendo comunque in doppia cifra (13 in serie A, 4 nelle altre competizioni). A corrente alternata Sanchez, delusione Correa con solo 4 gol anche se questi hanno portato 6 punti in classifica. Il bel gioco espresso dai nerazzurri ha mandato a segno ben 17 interpreti diversi per un totale, fino ad ora, di 81 reti in serie A.

In tutto questo per due anni consecutivi è stata a guardare la Juventus, in questa stagione addirittura a secco di titoli. Conoscendo la società bianconera, però, si starà già programmando la prossima stagione per tornare ai vertici. Se Milano è tornata Torino non vorrà essere da meno. L’anno prossimo potrebbero vedersene delle belle.

Glauco Dusso

Articolo precedenteSampdoria, salvezza centrata con troppa fatica
Prossimo articoloPremier League: Gerrard sfida il Manchester City per regalare il titolo al Liverpool

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.