Home News Luna park al Mapei Stadium: l’Atalanta travolge il Sassuolo 1-4

Luna park al Mapei Stadium: l’Atalanta travolge il Sassuolo 1-4

1

Gara a senso unico a Reggio Emilia: i nerazzurri nel primo tempo siglano quattro reti (doppio Gomez, Gosens e Zapata) in 35 minuti; nella ripresa Defrel rende il passivo meno amaro 

Le scelte dei tecnici 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Peluso (46’ Tripaldelli); Duncan, (82′ Magnanelli) Obiang, Bourabia (46’ Traorè); Berardi, Defrel, Boga 

Unica sorpresa nella formazione titolare è la presenza di Boga: il classe ‘97 viene preferito a Caputo. 

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Djimsiti, Masiello; Hateboer, Freuler, Pašalić, Gosens (61’ Arana); Gomez (72′ Malinovskyi) , Iličić, Zapata (75′ Barrow) 

Sono sette i cambi operati da Gasperini rispetto all’undici proposto mercoledì contro la Roma.  

Direttore di gara: Paolo Valeri 

Lo sai che?  

Nei sei precedenti in Serie A giocati al Mapei Stadium si sono registrate tre vittorie dell’Atalanta, una del Sassuolo (24 novembre 2013) e due pareggi. 

neroverdi sono la compagine che ha incassato più reti nella prima mezzora di gara (4).  

I bergamaschi, considerando anche la scorsa stagione, vanno a segno da undici gare consecutive ma da marzo 2018 non vincono due incontri di fila mantenendo la porta inviolata. Gollini è il portiere che in questa prima fase del torneo ha effettuato meno parate: 9. 

Sintesi dell’incontro 

L’avvio dell’Atalanta è da incorniciare. Al 6’ Gomez conquista la sfera sulla trequarti e senza trovare nessuna opposizione giunge in area: superato Toljan con un tunnel, sigla il vantaggio con una conclusione sotto la traversa. Al 13’ gli uomini di Gasperini raddoppiano con Gosens, abile a farsi trovare pronto sul secondo palo e a capitalizzare un passaggio rasoterra di Ilicic. Il Sassuolo fatica a riordinare le idee a causa del pressing asfissiante e scientifico dei nerazzurri. I bergamaschi, non paghi, infieriscono su un avversario in chiaro stato confusionale: tra il 23’ e il 25’ Zapata litiga con la mira e spreca due ghiotte occasioni. Al 29’ la prima punta colombiana si fa perdonare servendo un pallone che Gomez deposita alle spalle di Consigli. Dopo sei giri di lancette è ancora protagonista il centravanti ex Napoli: il suo perfetto stacco aereo fredda per la quarta volta l’estremo difensore di De Zerbi e tramuta in oro un traversone dalla destra di Hateboer. 

Nella ripresa l’Atalanta gestisce l’ampio vantaggio. I padroni di casa tentano di rendere meno amara la sconfitta e al 62’ realizzano la rete della bandiera con Defrel: il francese elude la marcatura di Djimsiti e trafigge Sportiello. Il sigillo, inizialmente annullato da Valeri per fuorigioco, viene convalidato grazie al check del VAR. Berardi nei minuti successivi prova a riaprire l’incontro ma le sue conclusioni sono annullate da un attento Sportiello. Nella fase finale la Dea fa tremare i tifosi di casa con Hateboer e Barrow ma Consigli veste i panni del supereroe e limita i danni. Al Mapei Stadium termina 1-4.

Dopo il triplice fischio

Primo tempo perfetto dell’Atalanta. Nella ripresa i ragazzi di Gasperini abbassano i ritmi ma restano padroni del campo. Il bel gioco proposto è da accademia.

Il Sassuolo esce a testa bassa, annichilito da un avversario nettamente superiore. Consigli ha evitato che il passivo potesse essere molto più elevato; Chiriches peggiore in campo. Berardi e Defrel i più volenterosi.

Paolo A.G. Pinna

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.