Home News L’ultimo saluto a Sinisa Mihajlovic

L’ultimo saluto a Sinisa Mihajlovic

Fonte open.online
   Tempo di lettura 1 minuto

Migliaia le persone accorse alla basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma per il funerale del “guerriero” serbo

Roma stamattina si è fermata. Alle 11.30 c’era da salutare un’ultima volta Sinisa Mihajlovic, stroncato dalla leucemia a 53 anni venerdì scorso. Nella basilica di Santa Maria degli Angeli, oltre ai familiari, sono accorse migliaia di persone tra cittadini, tifosi e rappresentati del mondo dello sport ma non solo. Presenti le delegazioni di Bologna e Lazio, il ministro dello sport Abodi e quello dell’Agricoltura Lollobrigida. Tra gli altri c’erano ovviamente il c.t. Roberto Mancini, ex compagni di squadra e molti calciatori del passato e attuali, nonchè dirigenti di serie A. La bara del tecnico arrivata dal Campidoglio è stata accolta con un lungo applauso. Le esequie, durate un’ora e mezza, sono state celebrate dal cardinale Matteo Maria Zuppi arcivescovo di Bologna. Toccante l’omelia recitata da quest’ultimo. Alla fine spiccavano proprio Mancini e Dejan Stankovic come primi volti di coloro che portavano il feretro a spalla fuori dalla chiesa. Grande commozione, dunque, per l’ultimo saluto a un “guerriero” che ha combattuto fino all’ultimo per la sua vita. Alla fine si è dovuto arrendere. Ciao grande Sinisa.

Mancini e Stankovic insieme agli altri trasportano il feretro di Mihajlovic fuori dalla chiesa – Fonte telenord.it

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.