Home News Ligue 1: il Lens dei miracoli è ad un passo dalla Champions...

Ligue 1: il Lens dei miracoli è ad un passo dalla Champions League

   Tempo di lettura 3 minuti

La formazione di Haise è la rivelazione degli ultimi anni del campionato francese ed ora è vicina all’accesso alla principale competizione europea

La Ligue 1 è da tempo ormai un campionato la cui trama è sempre più scontata. Lo strapotere economico e tecnico del Paris Saint-Germain ha annichilito la concorrenza, al netto di alcune sorprese come il titolo conquistato dal Lille nel 2021. Nel calcio però non contano solo i trofei, soprattutto per le squadre emergenti, per questo se si amplia lo sguardo sul movimento calcistico francese possono balzare all’occhio realtà degne di nota. Una di queste è sicuramente il Lens.

Dopo tre anni circa ad allenare la squadra B e una piccola parentesi nella Ligue 2 il tecnico Franck Haise viene promosso alla guida della prima squadra. Sembra una scelta azzardata, ma da neopromossi i giallorossi chiudono il campionato settimi in classifica, salvandosi con diverse giornate d’anticipo. L’anno successivo arriva un altro settimo posto e a questo punto tutti smettono di credere al caso, anche perché l’inizio di questa stagione è ancora più incredibile. Alla fine del 2022 il Lens è secondo in classifica ed inizia l’anno nuovo come meglio non potrebbe, battendo per 3-1 il Paris Saint-Germain. A quel punto, sia i giallorossi che il Marsiglia sognano il colpaccio, ma i parigini sono troppo superiori e vincendo entrambi gli scontri diretti con le dirette concorrenti mettondo l’ipoteca sul primo posto.

Poco male, la stagione della formazione di Haise rimane straordinaria: a due giornate dal termine infatti, il Lens è la miglior difesa della Ligue 1, ha perso meno partite di tutti (solo 4), anche meno del Psg, ed è seconda a +5 dal Marsiglia terzo. Un traguardo storico, merito del collettivo, all’interno del quale si sono distinti alcuni giocatori davvero interessanti. Vale la pena di citare il difensore centrale Kevin Danso, perno arretrato del 3-4-2-1 di Haise, il mediano Seko Fofana, ex Udinese, ed il bomber Lois Openda, classe 2000, già a quota 19 gol in campionato.

Ormai manca veramente poco per consegnare ai posteri questa incredibile stagione del Lens. In sottofondo già si sente la musichetta della Champions League, pronta a risuonare appena per la terza volta nella storia del piccolo club francese (le prime due furono nel 1998-1999 e nel 2002-2003). Non è un successo casuale, è il frutto di una gestione societaria oculata e del grande lavoro di un allenatore che ha convinto un gruppo di ragazzi della bontà dei suoi principi di gioco. Ora, tra le grandi di Francia c’è anche il Lens di Franck Haise.

Luca Missori

(Fonte immagine: Contrasti.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.