Home News Lecce-Parma: 3 a 4, crollo giallorosso: Liverani saluta la Serie A

Lecce-Parma: 3 a 4, crollo giallorosso: Liverani saluta la Serie A

0

I salentini tengono botta fino a che, probabilmente, non vengono informati del risultato del Ferraris

Ultimissima spiaggia per il Lecce di Liverani che, quantomeno per il gioco espresso in questa stagione, meriterebbe il miracolo, ma serve un incastro pazzesco. In primis la vittoria casalinga dei salentini con il Parma di D’Aversa e contemporaneamente che il Genoa non raccolga i tre punti contro il Verona.

Lecce super offensivo con Lapadula, Mancosu, Falco e Saponara contemporaneamente in campo. Liverani prova il tutto per tutto. Risponde D’Aversa schierando il tridente pesante Kulusevski, Caprari, Cornelius.

Formazioni ufficiali:

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Meccariello, Dell’Orco; Mancosu, Tachtsidis, Barak; Falco, Saponara; Lapadula.

All.: Liverani.

PARMA (4-3-3):  Sepe; Laurini, Bruno Alves, Gagliolo, Darmian; Hernani, Kurtic, Barillà; Kulusevski, Caprari, Cornelius.

All.: D’Aversa.

Il film della partita – L’impresa del Lecce parte subito in salita con lo sfortunato autogol di Lucioni all’11’. Giallorossi in confusione totale, rischiano il nuovo capitombolo appena 4′ più tardi, ma il “compassionevole” Caprari li grazia spedendo il pallone fuori da posizione favorevole. L’ex Sampdoria non è tanto generoso al 24′, quando con uno splendido triangolo con Hernani conclude sotto al sette di sinistra la rete del 2 a 0. Tutto finito per i salentini? Niente affatto, da veri highlander i ragazzi di Liverani reagiscono e riescono ad agguantare il pareggio nei minuti finali della prima frazione, colpendo al 40′ con Barak di testa e di nuovo con un’incornata di Meccariello al 45′. Tutto da rifare al Via del Mare, anche se le notizie che giungono da Genova non sono esaltanti.

Nello spogliatoio i salentini avranno ricevuto la nefasta notizia del risultato del Ferraris, questo spiegherebbe l’atteggiamento con il quale sono rientrati in campo nella ripresa. Barilla lancia Cornelius in area al 52′, che non si fa pregare e buca il buon Gabriel per il 3 a 2 del Parma. I giallorossi non ne hanno più, i ducali ne approfittano per andare ancora a segno con Inglese, lesto sull’ennesimo cross al bacio di Barilla. Passano appena due minuti e Lapadula accorcia di nuovo le distanze, fissando il punteggio sul 3 a 4.

La partita di questa sera è la perfetta fotografia della stagione del Lecce, una manovra offensiva atomica, a tratti spettacolare, ma allo stesso tempo una retroguardia fin troppo semplice da superare ed un centrocampo che non riesce a fare un minimo di filtro. Il Lecce saluta la Serie A dopo solo un anno, un plauso alla società pugliese per aver creduto in Liverani fino al termine del campionato. Il Parma si conferma squadra cinica e con qualche giocatore sopra la media, il calciomercato svelerà se gli emiliani potranno puntare a qualcosa di più di una salvezza tranquilla il prossimo anno.

FOTO: Ilmessaggero.it

Marco Fabio Ceccatelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.