Home News Lazio – La verità sul caso Strakosha, ce lo aspettavamo

Lazio – La verità sul caso Strakosha, ce lo aspettavamo

0

Sarà ancora una volta Pepe Reina a difendere la porta dei biancocelesti nel derby capitolino di venerdì sera, il portiere albanese potrebbe non essere nemmeno convocato

Doveva essere l’annata della consacrazione per Thomas Strakosha, la stagione che avrebbe dimostrato anche a livello europeo il valore del portiere albanese della Lazio, ma le cose sono andate diversamente. Ce lo aspettavamo? In un certo senso sì!

Per la prima volta l’estremo difensore biancoceleste si è trovato a confrontarsi con un interprete del ruolo di alto livello come Pepe Reina, non un Proto o un Guerrieri qualunque. Qualche problema fisico e la positività al Covid del numero 1 dei capitolini, hanno offerto allo spagnolo la possibilità di mettere in mostra tutto il suo repertorio. Il ds Tare tempo addietro aveva provato sbilanciarsi a favore del connazionale: “E’ Strakosha il titolare”, ma Inzaghi ha trovato nell’ex Liverpool una garanzia soprattutto dal punto di vista dell’impostazione del gioco fin dalla propria area. L’estremo difensore albanese non ha retto la comunicazione dell’ennesima panchina contro il Parma e nella rifinitura della vigilia ha abbandonato il campo di Formello, per un presunto infortunio alla coscia destra. Per tale motivo il calciatore non sarebbe stato convocato per il match di domenica scorsa.

La verità, però, è un’altra. Strakosha sarebbe assolutamente in grado di giocare, ma la società non ha gradito il suo comportamento e non solo lo ha multato per l’accaduto (ha gettato i guanti ed è uscito dal campo), ma starebbe pensando di metterlo sul mercato già a gennaio. Il contratto del portiere biancoceleste scadrà nel 2022. Questa estate c’erano stati abboccamenti per un eventuale rinnovo, ma in questo momento le parti sono distanti anni luce.

Esaltato per una reattività fra i pali sopra la media, criticato aspramente per un’incapacità oggettiva nelle uscite, Strakosha non può più rientrare nella canonica affermazione “E’ giovane, avrà tempo di migliorare”. Il 25enne nato ad Atene è titolare ormai da 4 stagioni alla Lazio e non ha fornito prova di una crescita tangibile, senza contare le sue mancanze caratteriali.

Si può davvero vendere adesso? Forse qualche estimatore in Premier potrebbe togliersi lo schiribizzo di portarlo in Inghilterra, ma chi tirerebbe fuori i 30 milioni che vorrebbe Lotito? Nessuno, mai nella vita. Che farei io? Proverei una mandrakata, lo scambio con Silvestri del Verona. Si tratterebbe di un tentativo che avrebbe poche possibilità di andare in porto per vari motivi, in primis perché Strakosha si sente portiere da grande squadra, ma sognare non costa nulla.

FOTO: Football-addict.com

Marco Fabio Ceccatelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.